Cerca

Vatican News

Carovana della Pace 2020, lettera dei ragazzi a Papa Francesco

Al termine dell'Angelus, nell'ambito dell'iniziativa "Carovana della Pace 2020" organizzata dall’Azione Cattolcia, due bambini hanno letto una lettera alla presenza del Pontefice

“Siamo qui per gridare la voglia di pace alla nostra città e al mondo intero”. È questo uno dei passaggi iniziali della lettera letta alla presenza del Papa da due bambini dell’Azione Cattolica in occasione della Carovana della Pace 2020. Sono oltre tremila i bambini e i ragazzi che hanno partecipato alla 41 esima edizione della manifestazione. L’obiettivo è quello di riscoprire una città più accogliente e vicina alle persone.

Il testo integrale della lettera

Caro Papa Francesco, noi ragazzi dell’Acr siamo qui insieme a te, ai nostri genitori, educatori e amici per gridare la voglia di pace alla nostra città e al mondo intero! Siamo venuti a trovarti in questa prima “Domenica Della Parola Di Dio”, che hai voluto affinché tutti possiamo concentrarci “sul grande valore che la Parola di Dio occupa nella nostra esistenza quotidiana”. Da quest’anno in poi, per noi, sarà un appuntamento che attenderemo con gioia! In quest’anno associativo, insieme all’Azione Cattolica e insieme al cardinal vicario e a tutta la città di Roma, stiamo imparando a capire come, con il nostro impegno e i piccoli gesti quotidiani, possiamo rendere migliore la nostra città. Lo slogan che ci accompagna, infatti è: “È La Città Giusta”.

Si dice che Roma sia una città rumorosa e confusionaria. Bene! Noi oggi abbiamo voluto portare un po’ di quel rumore e confusione positiva per farci sentir e per poter lanciare i nostri messaggi di pace! Nel brano del Vangelo su cui stiamo riflettendo, Gesù ci dice che ogni volta che aiuteremo qualcuno che è nel bisogno lo avremo fatto a lui. È per questo che – anche quest’anno- ci siamo impegnati a fare delle piccole rinunce e aiutare bambini e famiglie di due villaggi, in Pakistan, con l’associazione “MISSIONE BHATTI ONLUS” e in Kenya, Con l’Associazione “l’AFRICA CHIAMA onlus”, sostenendoli nei loro bisogni primari.

Caro Papa, grazie per averci accolti anche quest’anno! È un momento molto importante per noi:

- È l’anno in cui sia nelle parrocchie che nell’AC diocesana e nazionale si rinnovano gli incarichi di responsabilità. Ti affidiamo tutti coloro che sono stati e saranno chiamati a guidare ed accompagnare le nostre associazioni!

- È l’anno in cui concludiamo i festeggiamenti per i 150 anni dell’AC Diocesana e per i 50 anni dell’Azione Cattolica dei Ragazzi. Vogliamo con Te idealmente soffiare su queste candeline! Ciascun gruppo presente oggi ne ha portata una, esprimendo un desiderio per l’ACR: speriamo di diventare sempre più “grandi” nella fede e sempre più essere vicini ai nostri fratelli, agli ultimi e ai poveri!

Caro Papa, sono 41 anni che facciamo la Carovana della Pace: ti ringraziamo per l’opportunità che ci dai di venire a San Pietro e per le vie di Roma a gridare per la Pace; grazie perché ogni volta ci fai sentire come a casa! Grazie Papa Francesco per ciò che sei e che rappresenti per noi. Ricordati che l’Acr prega sempre per Te e oggi ti chiediamo di dire insieme a noi che “Roma Grida Pace”!

26 gennaio 2020, 10:40