Cerca

Vatican News

A Camerino la cattedrale ferita dal terremoto

Lo storico luogo di culto della città marchigiana ha riportato danni per tre milioni di euro. Domani Papa Francesco vi sosterà in preghiera

Alessandro Guarasci - Camerino

La cattedrale di Camerino è stata pesantemente danneggiata dal terremoto. I danni ammontano ad almeno tre milioni di euro, e ora bisogna capire come riuscire a restituire questo luogo di culto alla città. Domani, il Papa visiterà questa splendida chiesa e qui si fermerà in preghiera. 

La basilica, intitolata a Santa Maria Annunziata, fu ricostruita ai primi dell’800 dopo il disastroso terremoto del 1799 e, nel 2016, sembra purtroppo aver rivissuto quei terribili momenti. Davanti c’è piazza Cavour, dove Francesco celebrerà la messa. 

I danni più rilevanti sono stati registrati ai due campanili, che per questo motivo sono stati messi in sicurezza con una cinghiatura in acciaio. Ma anche l’interno è stato danneggiato, tanto che al momento non vi si celebrano più messe e funzioni religiose.

Le colonne sono state puntellate con travi in acciaio, stesso procedimento per le mura, soprattutto in prossimità delle zone dove si trovavano le nicchie. Numerosi gli intonaci che si sono staccati, la statua della Madonna ha parte del volto mancante, e in un angolo della navata, sono ancora presenti mucchi di detriti, che prorogabilmente potranno essere riutilizzati durante la ricostruzione.

Appunto, la ricostruzione. Su quando dovrebbe ripartire nessuno si sbilancia. I fondi ci sarebbero pure, ma ora bisogna capire se allestire i lavori assieme a quelli per l’arcivescovado oppure affidare il tutto alla Soprintendenza. Nei prossimi mesi il nodo dovrebbe essere sciolto. E chissà che la visita del Papa non possa anche essere uno stimolo per la ricostruzione materiale di questa cattedrale. 

15 giugno 2019, 13:25