Cerca

Vatican News

Il Papa: che il Global Compact possa favorire la solidarietà

Appello del Pontefice alla comunità internazionale dopo la preghiera dell’Angelus a operare responsabilmente sulle migrazioni grazie all’accordo di Marrakesh

Michele Raviart – Città del Vaticano

Auspico che la comunità internazionale, grazie al Global Compact, “possa operare con responsabilità, solidarietà e compassione nei confronti di chi, per motivi diversi, ha lasciato il proprio Paese, e affido questa intenzione alle vostre preghiere”. Così Papa Francesco si è rivolto ai fedeli dopo la preghiera dell’Angelus di questa mattina, sottolineando l’importanza dell’approvazione la scorsa settimana a Marrakesh, in Marocco del “Patto mondiale per una migrazione sicura, ordinata e regolare”. 

Le linee dell’accordo

L’accordo, sottoscritto da 164 Paesi e in attesa di ratifica all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, prevede 23 punti per evitare “caos e sofferenze” ai migranti, con una particolare attenzione ai minori.

L’intervento del Card. Parolin

A Marrakesh è intervenuto anche il cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin, manifestando il sostegno della Santa Sede all’iniziativa e sottolineando l’importanza di un approccio multilaterale alle migrazioni.

16 dicembre 2018, 13:08