Versione Beta

Cerca

Vatican News
L'arrivo del Papa a Nomadelfia L'arrivo del Papa a Nomadelfia  (ANSA)

Francesco a Nomadelfia: subito l'omaggio alla tomba di don Zeno

Il Papa arrivato alla comunità di Nomadelfia, realtà ecclesiale del grossetano nata nel 1947 per opera di don Zeno Saltini. Il Pontefice si è subito raccolto in preghiera sulla tomba del fondatore

Giada Aquilino - Città del Vaticano

Papa Francesco è arrivato poco dopo le 8.00 a Nomadelfia per la visita alla comunità fondata nel 1947 da don Zeno Saltini in provincia di Grosseto. Dopo l’accoglienza al campo sportivo da parte di mons. Rodolfo Cetoloni, vescovo della città toscana, don Ferdinando Neri, il parroco successore di don Zeno, e Francesco Matterazzo, presidente della realtà maremmana, il saluto del Pontefice per gli abitanti della cittadella.

A seguire un intenso momento di raccoglimento al piccolo cimitero locale sulla tomba di don Saltini, scomparso nel 1981, con in sottofondo la registrazione di un brano del testamento del sacerdote: Francesco depone una pietra con il proprio nome, che si aggiunge a quelle lasciate dai nomadelfi.

10 maggio 2018, 08:24