Cerca

Vatican News

VNS – POLONIA Cinquemila persone alla Marcia per la vita e la famiglia

VNS – POLONIA Cinquemila persone alla Marcia per la vita e la famiglia

(VNS) – 20sett21 – Circa cinquemila persone hanno presto parte ieri, 19 settembre, a Varsavia, alla 16.ma Marcia nazionale per la vita e la famiglia. L’evento è stato incentrato sulla figura paterna ed ha avuto come motto: “Papà: essere, guidare, proteggere”. “Vogliamo inviare un segnale non solo a tutta la Polonia, ma anche al mondo intero – ha affermato Paweł Ozdoba, presidente del Centro per la vita e la famiglia, ente organizzatore della Marcia, insieme al Congresso sociale cristiano – che ci sono uomini che si assumono le loro responsabilità e che non fuggono di fronte ad esse”. Ieri mattina, il presidente polacco Andrzej Duda ha incontrato gli organizzatori. “Durante i colloqui – informa una nota – ci si è soffermati, tra l'altro, sulle possibilità di aumentare la tutela della vita umana dal concepimento fino alla morte naturale”.

Supportata dalla Chiesa cattolica, la Marcia ha visto la sua conclusione nella Santa Messa delle ore 13.00 celebrata nella chiesa cittadina della “Santa Croce”. A presiedere l’Eucaristia è stato il presidente della Conferenza episcopale polacca, l'Arcivescovo Stanisław Gądecki, il quale ha richiamato le figure del Cardinale Stefan Wyszyński, Primate di Polonia, e di Madre Czacka, beatificati lo scorso 12 settembre: “Questi due beati – ha affermato il presule - siano sostegno nella dimostrazione che tutti hanno diritto alla vita, e la famiglia è il bene più prezioso dell'umanità”.

Gli ha fatto eco Ozdoba, ricordando che il Cardinale Wyszyński è stato un grande difensore della dignità della vita umana, del matrimonio e della famiglia: “Spesso – ha detto - il Primate del Millennio era chiamato 'Padre del Popolo'. Ed oggi la famiglia e l'intera società hanno bisogno dell'autorità del padre”. Nel corso dell’evento, è stata sottolineata anche l'importanza dell'adozione spirituale di un bambino concepito, un atto concreto di sostegno alle donne in gravidanza e ai loro parenti. Da ricordare, infine, che a causa della pandemia da Covid-19, quest'anno la marcia si è svolta solo a Varsavia, e non in 140 città di tutta la Polonia, come accaduto nelle precedenti edizioni.

Vatican News Service – IP

20 settembre 2021, 08:38