Cerca

Vatican News

VNS – BRASILE Primo Incontro dei parlamentari cattolici promosso dalla Cnnb: costruire una politica migliore nello spirito della “Fratelli tutti”

VNS – BRASILE Primo Incontro dei parlamentari cattolici promosso dalla Cnnb: costruire una politica migliore nello spirito della “Fratelli tutti”

(VNS), 19set21 - Promuovere un canale di dialogo permanente tra Chiesa e politici cattolici per costruire quella politica “migliore” invocata da Papa Francesco nella “Fratelli tutti”. Questo l’obiettivo di fondo del primo Incontro dei parlamentari cattolici al servizio del popolo brasiliano, organizzato dal 16 al 17 settembre la Conferenza episcopale brasiliana (Cnbb). All’evento – riporta il sito dei vescovi - ha partecipato anche il nunzio apostolico, monsignor Giambattista Diquattro, che ha portato il saluto del Papa. 

Ad introdurre il confronto, al quale hanno partecipato un’ottantina tra consiglieri, deputati statali e federali e senatori, è stato il presidente della Cnbb, monsignor Walmor Oliveira de Azevedo, che ne ha illustrato lo spirito definendolo “una scommessa sull’efficacia del dialogo quale strumento per costruire nuove intese e risposte nella ricostruzione della società brasiliana, sulle strade della giustizia e pace alla luce dei valori e dei principi del Vangelo”.

Nel suo intervento, l’arcivescovo di Belo Horizone ha parlato dell’instancabile impegno della Chiesa cattolica in Brasile per la promozione del dialogo e del suo compito di “fecondare e illuminare l’azione politica con i valori evangelici”. Secondo monsignor de Azevedo, il senso di questa interazione è proprio quello di offrire ai parlamentari brasiliani la possibilità di dire ciò che si aspettano dalla Chiesa e al contempo “lasciarsi interrogare, ascoltando quello che la Chiesa, , a sua volta, si aspetta da loro”.

Un dialogo permanente, ha affermato, "permette di migliorare il servizio della politica e alimenta la speranza di un tempo nuovo”. Esso tuttavia non va inteso “come un trinceramento in difesa di interessi settoriali e di gruppo”: in questo rapporto, ha precisato il presidente della Cnbb, valgono sempre “il primato del bene comune, il senso non negoziabile della solidarietà e dell'uguaglianza, la difesa della promozione dei principi democratici”, che sono i punti fermi della Dottrina sociale della Chiesa. Monsignor de Azevedo ha quindi richiamato l’attenzione sui temi che richiedono una “sollecitudine particolare” da parte della politica nell’attuale contesto brasiliano,  con la sua complessa sfida di ridefinire “un nuovo tessuto sociale e politico”. Essi sono: “gli sviluppi storici della politica brasiliana, l'aggravarsi dei problemi con il sopraggiungere della pandemia di Covid-19” e la “pericolosa” forza attrattiva esercitata sui cittadini dalla polarizzazione e dall’estremismo, che stanno segnando il dibattito pubblico nel Paese.

In tale contesto, ha sottolineato quindi monsignor de Azevedo, il parlamentare cattolico è chiamato a svolgere il suo ruolo “lungo le linee di valori e principi della fraternità universale". Concetto questo ripreso anche dal nunzio monsignor Diquattro, che ha ribadito l’esigenza, sottolineata da Papa Francesco nella “Fratelli tutti”, di promuovere la fratellanza umana per superare l’attuale momento critico. “In un mondo in cui siamo tutti interconnessi, il mero ordine e progresso economico non bastano, mentre è urgente che la società civile riaffermi il suo messaggio di fratellanza, integrazione e pace”, ha affermato il presule. Di qui anche l’invito ai parlamentari cattolici brasiliani a coltivare con “pazienza, coraggio e creatività” questi valori.

L’esigenza di una “politica nuova” e “migliore” in Brasile, nei termini espressi dalla “Fratelli tutti”, per superare l’attuale impasse politico-istituzionale e ridurre le forti disuguaglianze sociali ed economiche aggravate dalla crisi del Covid-19 nel Paese, è stato il focus anche dell’intervento introduttivo del presidente del Senato Rodrigo Pacheco. A nome dei parlamentari cattolici, il senatore ha ringraziato i vescovi per l'invito, esprimendo grande apprezzamento per "il ruolo essenziale e l'opera instancabile e proficua che la Cnbb svolge da quasi settant'anni per la costruzione di una società più giusta, fraterna, e solidale”, in Brasile.

Vatican News Service - LZ

19 settembre 2021, 11:22