Cerca

Vatican News

VNS – SUDAFRICA Arcivescovo Tlhagale ai nuovi missionari: affrontare sfide di evangelizzazione, povertà e sviluppo

VNS – SUDAFRICA Arcivescovo Tlhagale ai nuovi missionari: affrontare sfide di evangelizzazione, povertà e sviluppo

(VNS) – 18set21 – Evangelizzazione, disuguaglianze, povertà, sviluppo, razzismo, culti ancestrali: sono queste le sfide della Chiesa cattolica in Sudafrica. A ricordarle è stato Monsignor Buti Tlhagale, Arcivescovo di Johannesburg, intervenuto il 16 settembre al corso di orientamento per i nuovi missionari. L’evento è stato promosso dalla Conferenza episcopale nazionale (Sacbc) nella città di Benoni. “C'è molta sofferenza tra la gente del Sudafrica, il che si traduce in una perdita di speranza”, ha detto il presule nel suo discorso, facendo riferimento anche al dramma dei giovani, vittime della disoccupazione. “Molti ragazzi – ha detto - dormono per strada, perdono la loro dignità, chiedono l'elemosina”. Di qui, l’esortazione ai nuovi missionari affinché si impegnino nel rafforzamento del ruolo dei laici nella società: motivati dalla fede, infatti, essi possono apportare grandi cambiamenti.

“Ciò di cui abbiamo maggiormente bisogno – ha ribadito l’Arcivescovo – è l’approfondimento della fede”, anche perché molti fedeli cattolici sono influenzati da altre confessioni e, soprattutto, dai culti ancestrali. “Le religioni tradizionali – ha spiegato Monsignor Tlhagale – si sono mescolate talmente tanto con il cristianesimo che hanno finito per coinvolgere anche alcuni sacerdoti ed alcune religiose”. Spesso, infatti, capita che per uno stesso defunto si svolgano due cerimonie funebri: una secondo il rito cattolico ed un’altra secondo i riti ancestrali. Ma tutto questo, ha evidenziato il presule, rende sempre più “incompleta la conversione al cristianesimo”. Di qui, il suo appello conclusivo ai missionari affinché pongano “maggiore enfasi sul catechismo degli adulti che, in Sudafrica, è quasi inesistente”. “I fedeli – ha ribadito l’Arcivescovo – devono iniziare presto a conoscere, leggere e studiare la loro fede e non impararla solo quando si preparano al sacramento della Cresima”.

In programma dal 13 al 24 settembre, il corso di orientamento ha per tema “La missione della Chiesa e l'essere missionari oggi nella regione Sacbc”. Il suo scopo è quello di dare ai partecipanti l'opportunità di riflettere su alcuni documenti-chiave della missione e della Chiesa e chiarire le sfide del contesto missionario. Le conoscenze offerte durante i lavori riguardano le culture, le religioni, la politica e l'economia dei popoli, nonché le strutture della Chiesa cattolica sudafricana.

Vatican News Service – IP

18 settembre 2021, 16:19