Cerca

Vatican News

VNS – ITALIA 19 settembre, 33° Giornata nazionale delle offerte per i sacerdoti

VNS – ITALIA 19 settembre, 33° Giornata nazionale delle offerte per i sacerdoti

(VNS) – 18set21- Saranno 26mila le parrocchie italiane che domani, domenica 19 settembre, celebreranno la Giornata nazionale delle offerte per il sostentamento del clero diocesano. Giunta alla 33.ma edizione, la ricorrenza - si legge sul sito web della Cei (Conferenza episcopale italiana) - vuole essere un modo per “ringraziare per il dono dei sacerdoti in mezzo a noi”, richiamando l’attenzione “sulla loro missione, sulla loro opera e sulle offerte dedicate al loro sostentamento”. Come spiega il responsabile del Servizio Promozione per il sostegno economico alla Chiesa cattolica, Massimo Monzio Compagnoni, “il sacerdote è un riferimento al nostro fianco che per svolgere il proprio compito ha bisogno di sostegno e supporto per vivere una vita decorosa”.

Le offerte, dunque, rappresentano “il segno concreto dell’appartenenza ad una stessa comunità di fedeli e costituiscono un mezzo per sostenere concretamente tutti i sacerdoti, dal più lontano al nostro”. Ciò è quanto mai necessario ora, “in questo anno e mezzo segnato dal Covid - spiega Compagnoni - in cui da mesi i preti diocesani continuano a tenere unite le comunità provate dalla pandemia, promuovono progetti anti-crisi per famiglie, anziani e giovani in cerca di occupazione, incoraggiano i più soli e non smettono di servire il numero crescente di nuovi poveri”. In questo senso, le offerte, che sono deducibili sin dal 1984, rappresentano “un segno di appartenenza e comunione, nonché uno strumento che permette ad ogni persona di contribuire al sostentamento di tutti i sacerdoti diocesani secondo un principio di corresponsabilità”.

A sottolineare questi principî c’è il cambiamento del nome dato a questo tipo di colletta: non più “Insieme ai sacerdoti”, bensì “Uniti nel dono”, così da “mettere ancor di più in evidenza il principio di reciprocità e condivisione che rende forti le comunità parrocchiali e il valore della comunità stretta intorno al proprio parroco”. “I nostri sacerdoti hanno bisogno della vicinanza e dell’affetto delle comunità – aggiunge Compagnoni - Oggi più che mai ci spingono a vivere il Vangelo affrontando le difficoltà con fede e generosità, rispondendo all’emergenza con la dedizione”.

Destinate all’Istituto centrale sostentamento clero, le offerte permettono di garantire, in modo omogeneo in tutto il territorio italiano, il sostegno dell’attività pastorale dei circa 33mila sacerdoti diocesani al servizio delle 227 diocesi italiane e, tra questi, anche 300 sacerdoti diocesani impegnati in missioni nei Paesi del Terzo Mondo e 3mila sacerdoti, ormai anziani o malati, che hanno speso la loro servizio agli altri e del Vangelo.

“Nel 2020 – si legge ancora sul sito - l’importo complessivo delle offerte si è attestato sopra gli 8,7 milioni di euro rispetto ai 7,8 milioni del 2019”. Una cifra ancora lontana dal fabbisogno complessivo annuo che, nel 2020, è ammontato a 529,9 milioni di euro lordi, ma che comunque “testimonia il desiderio di ripartire e di partecipare attivamente alla vita della Chiesa”. In ogni caso, nel 2020, difficile anno della pandemia, i fedeli hanno donato più di 109mila offerte: “un riconoscimento” da parte loro al “grande impegno profuso dai sacerdoti” durante l’emergenza sanitaria.

Organizzata in collaborazione con l’Azione Cattolica e il quotidiano “Avvenire”, la Giornata di domani vedrà in tutte le edicole, allegato al giornale, uno speciale interamente dedicato alla ricorrenza e diffuso sul territorio grazie alla partecipazione attiva dei gruppi di AC. La Giornata sarà anche al centro della programmazione di TV2000 che, inoltre, il 27 settembre ospiterà una “maratona” televisiva.

Vatican News Service – IP

18 settembre 2021, 14:32