Cerca

Vatican News

VNS – IRLANDA Centenario divisione Irlanda. Il 21 ottobre celebrazione per la pace e la riconciliazione

VNS – IRLANDA Centenario divisione Irlanda. Il 21 ottobre celebrazione per la pace e la riconciliazione

(VNS) – 16sett21 – L'impegno cristiano per la pace, la guarigione e la riconciliazione è alla base della celebrazione all’insegna della riflessione e della speranza che si svolgerà in occasione del centenario della divisione dell'Irlanda e la formazione dell'Irlanda del Nord, nella cattedrale di San patrizio ad Armagh, giovedì 21 ottobre 2021. Lo comunicano i vescovi dal sito della Conferenza episcopale irlandese.

La celebrazione è organizzata dal Church Leaders Group, come parte del più ampio programma di impegno collettivo intorno ai centenari del 1921, ponendo l’enfasi sul loro comune impegno cristiano per la pace, la guarigione e la riconciliazione.

Armagh è stata scelta come luogo per la sua importanza come capitale ecclesiastica d'Irlanda, uno status che ha le sue origini nel quinto secolo, quando l'attuale sito della cattedrale della Chiesa d'Irlanda fu presentato a San Patrizio per costruire la sua "grande chiesa di pietra".

In una dichiarazione congiunta rilasciata nel giorno di San Patrizio, i leader della Chiesa hanno sottolineato la necessità di "creare spazi per l'incontro con coloro che sono diversi da noi, e coloro che possono sentirsi emarginati nelle narrazioni che hanno plasmato la nostra identità comunitaria" e, nel fare ciò, "affrontare le difficili verità sui fallimenti della nostra stessa leadership nel lavoro di pace e riconciliazione". 

Questa celebrazione coinvolgerà persone provenienti da tutta la comunità, da diversi contesti e tradizioni, e con diverse credenze e aspirazioni, che si riuniranno per pregare per la guarigione delle ferite passate e per cercare la guida di Dio in uno spirito di speranza per il futuro. I continui rischi connessi alla pandemia da Covid-19 limiteranno gli spazi per la partecipazione in presenza, ma la celebrazione sarà trasmessa sui media e le comunità ecclesiali locali saranno invitate a sostenere l'iniziativa nella preghiera.

Al centro degli impegni congiunti dei dirigenti delle chiese nel corso di quest'anno, nella preghiera, nel dialogo e nell'azione collettiva verso la comunità più ampia, c'è stata l'attenzione alle relazioni: "Troviamo ispirazione e incoraggiamento nel progresso che è stato fatto attraverso il nostro processo di pace nel costruire relazioni di mutuo rispetto e fiducia – hanno proseguito - queste relazioni sono spesso messe alla prova, e a volte saranno carenti, ma le nostre comunità hanno anche dimostrato grande resilienza, solidarietà e compassione, nella risposta a Covid-19".

Vatican News Service - RB

16 settembre 2021, 09:13