Cerca

Vatican News

VNS – CIPRO Visitate dal patriarca Pizzaballa le parrocchie di Larnaca, Nicosia, Paphos e Limassol

VNS – CIPRO Visitate dal patriarca Pizzaballa le parrocchie di Larnaca, Nicosia, Paphos e Limassol

 

VNS – 14set21 – Si è conclusa la scorsa settimana la prima visita pastorale a Cipro del patriarca latino di Gerusalemme Pierbattista Pizzaballa. Lo rende noto il portale del patriarcato che ha pubblicato una relazione dettagliata sugli incontri del patriarca nelle quattro parrocchie di Larnaca, Nicosia, Paphos e Limassol. La visita è iniziata il 3 settembre a Larnaca. Monsignor Pizzaballa si è recato nella parrocchia di Santa Maria delle Grazie e nella Casa di Riposo Terra Santa, un centro per anziane gestito dalle Suore Francescane del Sacro Cuore e ha incontrato il consiglio parrocchiale e altre persone. Il giorno successivo si sono svolti diversi incontri con i religiosi e le religiose di Nicosia, con le suore dello Sri Lanka e padre Jerzy Kraj, vicario patriarcale a Cipro, con alcuni sacerdoti, con alcuni Cavalieri del Santo Sepolcro e con monsignor George Panamthundil, incaricato d’Affari della nunziatura apostolica. A Kyrenia, poi, il patriarca ha amministrato il sacramento della Cresima a uno dei parrocchiani, un cittadino nigeriano che studia nella locale università. Tra le altre tappe di monsignor Pizzaballa, a Paphos, l’Ospizio di San Michele Arcangelo a Mesa Chorio, una struttura inaugurata dalla parrocchia sei anni fa che offre cure palliative gratuite per i malati di cancro e di altre malattie in fase terminale. A Limassol, dopo aver visitato la scuola delle suore francescane St. Mary, il patriarca si è intrattenuto anche con la rappresentante della Comunità Latina di Cipro, Antonella Mantovani, mentre l’ultimo giorno è stato al Terra Santa College di Nicosia, dove è stato accolto dallo staff, dagli insegnanti e dagli studenti, e al Centro Migranti Caritas. Durante la sua permanenza a Cipro il patriarca latino di Gerusalemme ha anche incontrato diversi rappresentanti della Chiesa maronita e l'arcivescovo Chrysostomos II della Chiesa greco-ortodossa.

 

Vatican News Service - TC

14 settembre 2021, 13:02