Cerca

Vatican News

VNS – ITALIA In una lettera a tutti i vescovi le indicazioni della Cei per l’avvio del cammino sinodale nazionale

VNS – ITALIA In una lettera a tutti i vescovi le indicazioni della Cei per l’avvio del cammino sinodale nazionale

VNS – 8set21 – La Conferenza episcopale italiana scrive ai vescovi per spiegare in che modo avviare il cammino sinodale delle Chiese della Penisola alla luce del Sinodo 2021-2023, che si aprirà il 9-10 ottobre a Roma e il 17 ottobre in ogni Chiesa particolare e che culminerà nell’ottobre 2023 con la celebrazione della XVI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi. Dopo la diffusione, ieri del Documento preparatorio e del Vademecum da parte del Sinodo dei Vescovi, l’episcopato italiano invita ad applicare il metodo di consultazione capillare proposto, con il coinvolgimento di parrocchie, operatori pastorali, associazioni, movimenti laicali, scuole, università, congregazioni religiose, gruppi di prossimità e di volontariato, ambienti di lavoro, luoghi di assistenza e di cura. “È fondamentale costituire gruppi sinodali diffusi sul territorio - precisa la Cei - non solo nelle strutture parrocchiali, ma anche nelle case e dovunque sia possibile incontrare e ascoltare persone”. L’episcopato ricorda poi il primo disegno del cammino sinodale italiano tracciato nel corso della 74.ma Assemblea Generale del maggio scorso, pensato in un quadriennio scandito da tre fasi correlate: narrativa, sapienziale e profetica. La prima di 2 anni per dare “spazio all’ascolto e al racconto della vita delle persone, delle comunità e dei territori”, la seconda di un anno dedicata alla lettura spirituale delle narrazioni emerse nel biennio precedente, la terza, anch’essa di un anno, che terminerà con un evento assembleare in cui le diocesi si assumeranno delle scelte evangeliche da riconsegnare al popolo di Dio e da incarnare nella vita delle comunità. “L’epoca che attraversiamo è colma di dolore e di grazia. La crisi sanitaria ha svelato innumerevoli sofferenze ma anche enormi risorse - osserva la Conferenza episcopale nella lettera -. Le nostre comunità devono fare i conti con isolamento, disgregazione, emarginazioni e tensioni”. Ma c’è un desiderio di relazioni profonde e rigeneranti che occorre soddisfare, notano i vescovi, emerso soprattutto con la pandemia, e per questo, sull’invito di Papa Francesco ad avviare un cammino sinodale nazionale partendo dall’ascolto del “popolo santo e fedele di Dio”, l’episcopato esorta al coinvolgimento e alla collaborazione soprattutto pastori, presbiteri, diaconi ed operatori pastorali.

 

Vatican News Service - TC

08 settembre 2021, 17:02