Cerca

Vatican News

VNS – PAKISTAN Gli aiuti della Caritas alle vittime delle alluvioni monsoniche a Islamabad

VNS – PAKISTAN Gli aiuti della Caritas alle vittime delle alluvioni monsoniche a Islamabad

(VNS), 31lug21 - È di 88 vittime, 118 feriti e più 200 case distrutte il bilancio dei violenti nubifragi che si sono abbattuti il 28 luglio su Rawalpindi e Islamabad, in Pakistan. Il Paese asiatico è nella stagione dei monsoni, ma come negli Stati indiani del Maharashtra e di Goa, anch’essi colpiti dalle alluvioni nei giorni scorsi, le piogge monsoniche sono state particolarmente intense e violente. Filmati che circolano sui social media mostrano diverse auto che galleggiano in una delle strade della capitale del Pakistan.

Impegnata nelle operazioni di soccorso alle popolazioni colpite anche la Chiesa pakistana. Un team di soccorritori della Caritas di Islamabad-Rawalpindi ha visitato in questi giorni la baraccopoli di Nullah Lai a Rawalpindi e Islamabad. 

“Le unità diocesane sono state incaricate di fornire supporto iniziale ai sopravvissuti” ha riferito all’agenzia Ucanews Amjad Gulzar, direttore esecutivo di Caritas Pakistan, spiegando che l’organizzazione cattolica collabora da diverso tempo con l’Autorità nazionale per la gestione dei disastri anche sul fronte della prevenzione attraverso campagne di sensibilizzazione della popolazione sui pericoli nelle aree a rischio.

Il problema, infatti, non sono solo i cambiamenti climatici che negli ultimi decenni hanno moltiplicato e amplificato gli eventi meteorologici estremi anche nel sub-continente indiano: qui come in tante altre parti del mondo, c’è pure la gestione del territorio e l’espansione urbanistica a ridosso dei fiumi. “Le autorità dovrebbero evitare di costruire centri abitati sulle vie di scolo naturali”, evidenzia il responsabile della Caritas Pakistan.

Vatican News Service - LZ

31 luglio 2021, 15:52