Cerca

Vatican News

VNS - BANGLADESH Appello di Monsignor Gomes: Chiesa sia unita e partecipativa

VNS - BANGLADESH Appello di Monsignor Gomes: Chiesa sia unita e partecipativa

(VNS) – 21lug21 – È una diocesi dalla popolazione prevalentemente indigena quella di Sylhet, in Bangladesh, ed è una diocesi che ieri, 20 luglio, ha visto l’insediamento del suo nuovo vescovo, Monsignor Shorot Francis Gomes, nominato da Papa Francesco lo scorso 12 maggio. Prevista inizialmente per l’inizio di luglio, la cerimonia di insediamento è stata posticipata a causa della pandemia da Covid-19. Ieri, dunque, nella chiesa dell'Immacolata Concezione a Lokhipur, distretto di Moulvibazar, il presule ha chiesto ai sacerdoti, ai religiosi e ai laici di restare uniti per “predicare e vivere la Parola di Dio”, così da “creare una Chiesa viva e partecipativa”. “La diocesi di Sylhet – ha detto - è un terreno fertile per la predicazione della Buona Novella. La nostra priorità deve essere quella di guardare a coloro che oggi subiscono tante privazioni e non possono vivere con dignità: dobbiamo tutelarli e, allo stesso tempo, dobbiamo aiutare a costruire un Paese bello e pacifico attraverso il dialogo interreligioso".

“Da oggi – ha concluso il presule - inizio il mio viaggio in questa diocesi. Tutti voi sarete i miei compagni in questo viaggio e nella predicazione della Parola di Dio". Alla cerimonia, seguita poi da un momento culturale con musiche e danze indigene, erano presenti circa 300 fedeli, tra cui il Nunzio apostolico nel Paese, l’Arcivescovo George Kocherry, numerosi presuli e religiosi. L’evento è stato trasmesso anche in diretta Facebook, sulla pagina del “Weekly Pratibeshi”, il settimanale cattolico nazionale.

Da ricordare che la diocesi di Sylhet è stata eretta l’8 luglio 2011 da Benedetto XVI, per dismembramento dall’Arcidiocesi di Dhaka, della quale è stata resa suffraganea. Il suo primo vescovo è stato Monsignor Bejoy Nicephorus D’Cruze, divenuto poi nel settembre 2020 Arcivescovo di Dhaka. A lui, dunque, è subentrato Monsignor Gomes, in precedenza vescovo ausiliare della capitale. Estesa su un territorio di oltre 12.500 kmq, coltivati per lo più a thè dalle popolazioni indigene, la diocesi di Sylhet è suddivisa in 7 parrocchie e raduna circa 20mila fedeli.

Vatican News Service – IP

21 luglio 2021, 13:16