Cerca

Vatican News

VNS – FILIPPINE Sospesa costruzione diga di Kaliwa. Vescovi: progetto contrario a sviluppo inclusivo

VNS – FILIPPINE Sospesa costruzione diga di Kaliwa. Vescovi: progetto contrario a sviluppo inclusivo

(VNS) – 10giu21 – La Commissione episcopale delle Filippine per l’Azione sociale, la giustizia e la pace accoglie con favore la decisione delle autorità statali di sospendere i lavori di costruzione della diga di Kaliwa. In una nota a firma del suo presidente, Monsignor Jose Colin Bagaforo, l’organismo episcopale sottolinea che il progetto “è contrario allo sviluppo inclusivo” del Paese perché andrebbe a colpire direttamente le comunità indigene, costringendole allo sfollamento. E invece, “le popolazioni autoctone, l’intera comunità, l’ambiente e il bene comune – afferma il vescovo – non devono essere sacrificati in nome degli interessi esclusivi delle grandi imprese”. “Lo Stato – ribadisce ancora Monsignor Bagaforo – deve rispettare gli indigeni come custodi della biodiversità nazionale e deve tutelare il loro diritto di proteggere un territorio ancestrale”.

La diga di Kaliwa dovrebbe essere costruita in una regione in cui dimorano le tribù Agta-Dumagat-Remontado. Il Comitato della Camera per i popoli indigeni ha, dunque, chiesto ai costruttori di sospendere le attività fino al raggiungimento di un consenso preventivo, informato e libero da parte delle comunità indigene locali che corrono il rischio di essere sfollate.

Da ricordare che il progetto della diga di Kaliwa, dal valore di 226,4 milioni di dollari in parte finanziati dalla Cina, mira ad erogare 34 milioni di litri d’acqua in più al giorno per soddisfare le crescenti necessità idriche della Città metropolitana di Manila, di Rizal e di Quezon. I vescovi filippini si sono opposti al progetto sin dal 2018, invocando la salvaguardia dell’ambiente, in quanto esiste il rischio concreto che la diga inondi circa 300 ettari di terreno forestale, minacciando 126 specie di piante e di animali, nonché la popolazione delle città coinvolte. A febbraio del 2020, poi, la Conferenza episcopale ha lanciato un ulteriore appello a fermare i lavori, chiedendo alle autorità “di considerare attentamente alternative ecologicamente sostenibili”.

Vatican News Service – IP

10 giugno 2021, 13:34