Cerca

Vatican News

VNS – REGNO UNITO Pentecoste. Vescovi: un’occasione che ci richiama al dovere di prenderci cura della nostra casa comune

VNS – REGNO UNITO Pentecoste. Vescovi: un’occasione che ci richiama al dovere di prenderci cura della nostra casa comune

(VNS), 15mag21 - È incentrata sulla difesa del creato il Messaggio di Pentecoste della Conferenza episcopale dell’Inghilterra e del Galles (CBCEW) pubblicata nella Solennità dell’Ascensione. Mentre la Chiesa universale si appresta a celebrare, dal 16 al 25 maggio, la Settimana Laudato Si’ a conclusione dell’Anno Speciale indetto nel 2020 in occasione del quinto anniversario dell’Enciclica di Papa Francesco sulla cura della casa comune, i vescovi inglesi e gallesi ricordano che l’effusione dello Spirito Santo celebrata nella Solennità di Pentecoste è strettamente connessa alla creazione: “La rivelazione di sé di Dio nel Creato è inseparabile dalla rivelazione del Suo amore per noi in Cristo e dal Suo desiderio di vivere in noi attraverso lo Spirito Santo”, scrivono.

La creazione è dunque un “dono prezioso” affidato dal Signore ad ogni generazione chiamata a preservarla per il bene di tutta l’umanità, perché, come evidenziato da Benedetto XVI e da Papa Francesco, tutto è “interconnesso e interdipendente”.

In questo senso “i danni che continuano ad essere inflitti alla Terra” e le loro ripercussioni “in particolare sui paesi più poveri”, interpellano insieme alla politica e all’economia, anche la Chiesa e la fede cattolica. Si tratta - evidenziano i vescovi inglesi e gallesi – di cambiare l’attuale modello di consumo indiscriminato delle risorse del pianeta, a cominciare dalle sue fonti energetiche, e di ripensare le politiche globali riconoscendo “la comune responsabilità” delle nazioni “per la dignità di tutte le persone e per i loro diritti ad accedere liberamente a mezzi di sussistenza sostenibili”.

Una responsabilità che non riguarda solo la politica e l’industria, perché, appunto, “tutti abbiamo un ruolo da svolgere” nelle “scelte e nelle decisioni della nostra vita quotidiana e nelle nostre aspirazioni per il futuro”. Ricordando che esiste un’ampia disponibilità di materiale informativo su come scegliere cibo sostenibile, risparmiare acqua ed elettricità, come viaggiare con il minor impatto ambientale possibile e gestire e riciclare rifiuti, la lettera evidenzia come ognuno possa contribuire nel suo piccolo alla cura della casa comune con azioni semplici, che non richiedono grandi sacrifici, ma efficaci.

Con lo sguardo rivolto al prossimo G-7 e alla 26.ma Conferenza Onu sul clima (Cop-26), ambedue ospitati dal Regno Unito, rispettivamente a giugno e a novembre, i vescovi concludono sottolineando che “in tutti gli sforzi umani, abbiamo bisogno della presenza dello Spirito Santo, Signore della vita”. L’auspicio è dunque che in questa Solennità di Pentecoste “possiamo iniziare a riparare il danno fatto e assicurare una casa comune sana alle generazioni future”.

Vatican News Service - LZ

15 maggio 2021, 11:23