Cerca

Vatican News

VNS – SENEGAL #coronavirus. Pellegrinaggio a Popenguine sarà celebrato a livello parrocchiale

VNS – SENEGAL #coronavirus. Pellegrinaggio a Popenguine sarà celebrato a livello parrocchiale

(VNS) – 4mag21 – Per il secondo anno consecutivo, a causa della pandemia da Covid-19, i vescovi del Senegal hanno annullato il tradizionale pellegrinaggio mariano a Popenguine. L’emergenza sanitaria da coronavirus, infatti, non consente grandi assembramenti di folla e quindi i presuli hanno stabilito di procedere diversamente. “Questo grande incontro di fede non potrà svolgersi come al solito – si legge in una nota dell’Arcidiocesi di Dakar, guidata da Monsignor Benjamin Ndiaye – Anche se l’evoluzione attuale della pandemia offre segnali di speranza, tuttavia bisogna restare sempre prudenti per rendere ancora più efficace la nostra lotta comune contro questo virus”. D’altronde, i vescovi ricordano che l’allentamento delle misure di sicurezza, dopo la prima ondata pandemica, ha provocato il rialzo dei contagi con “conseguenze nefaste”.

Per questo, la Chiesa senegalese raccomanda che “la celebrazione della 133.ma edizione del pellegrinaggio a Popenguine sia vissuta a livello parrocchiale nelle singole diocesi, con la celebrazioni di Messe speciali, presiedute dalla recita del Rosario”. Il giorno scelto dai presuli per l’evento è lunedì 24 maggio, alle ore 10.00. Anche in questo caso, si sottolinea la necessità di rispettare, nei luoghi di culto, tutte le norme igienico-sanitarie prestabilite. Le celebrazioni parrocchiali avranno per tema “Con Maria e Giuseppe, camminiamo sulla via della sanità e della fraternità”. "Affidiamo all'intercessione della Vergine Maria e di San Giuseppe, la fine di questa pandemia – conclude la nota episcopale - per un ritorno a una vita normale, riconciliata con Dio, con il prossimo e con il Creato e per un inverno benedetto e fruttuoso”.

Da ricordare che il pellegrinaggio mariano a Popenguine ha origini antichissime: è stato istituito, infatti, nel 1888, su iniziativa di Monsignor Mathurin Picarda, all’epoca vicario apostolico di Senegambia. In origine, l’iniziativa mirava ad essere un segno di omaggio a Notre Dame de la Délivrance, particolarmente venerata a Caen, in Francia, diocesi natia di Monsignor Picarda. Ma oggi, l’evento rappresenta anche un importante momento di dialogo interreligioso, poiché ad esso partecipano anche molti musulmani. Infine, qualche dato: in Senegal, ad oggi, il Covid-19 ha fatto registrare oltre 40mila casi positivi e più di mille decessi.

Vatican News Service - IP

04 maggio 2021, 12:58