Cerca

Vatican News
Gli studi in cui si registra il nostro Radiogiornale in latino Gli studi in cui si registra il nostro Radiogiornale in latino 

Hebdomada Papae: il Gr in latino del 31 luglio

Le notizie vaticane in lingua latina con traduzione in italiano, in onda ogni domenica alle 17.30. ln sommario: le parole del Papa su fame nel mondo, scandalo e crimine contro i diritti umani; nella Prima Giornata mondiale dei nonni e degli anziani, Francesco chiede una nuova alleanza nella società e nella Chiesa. Infine il processo per il palazzo di Londra, prima udienza di sette ore. Si riprende il 5 ottobre

HEBDOMADA PAPAE

Notitiae Vaticanae Latine redditae

31 luglio 2021

TITULI

Summi Pontíficis senténtia: in terrárum orbe grassántur fames, scándalum et crimen contra hóminum iura.

Primus Dies mundiális avórum ac senum. Póntifex ait inter iúvenes ac senes in societáte et Ecclésia foedus novum esse paciscéndum.

Init iudícium de aédibus Londonénsibus: áctio prima ténuit per septem horas. Die quinto mensis Octóbris iudícium repetétur.

Felícem exóptat diem Catharína Agorelius ómnibus haec verba, língua Latína proláta, audiéntibus.

Ascolta il radiogiornale in latino

(RES)

Ad antecéptum Coetus Natiónum Unitárum convéntum de alimentórum ratiónibus, a die vicésimo sexto ad diem vicésimum octávum mensis Iúlii Romae actum, Francíscus Papa dixit ómnium esse “iniustítiam eradicare” famis globális per animósas políticas actiónes. Compósuit Alexánder De Carolis

 

«Verum est scándalum, crimen útique quod praecípua hóminum iura víolat», quodque omnes «per actus certos, probas actiónes ac políticas res locórum cunctarúmque Natiónum animóse eradicáre debent»: haec sunt verba Pontíficis ad famem, incérta aliménta et nutriménti angústiam convérsa viri coronárii pestiléntiae témpore. Pontíficis est núntius ad Antónium Guterres, Secretárium Generálem Natiónum Unitárum, occasióne antecépti convéntus Coetus Natiónum Unitárum de alimentórum ratiónibus, qui a die vicésimo sexto ad diem vicésimum octávum mensis Iúlii Romae actus est. Evéntus éxstitit ante Summam Congressiónem últimam et universálem, quae Novi Eboráci in Civitátibus Foederátis Américae Septentrionális mense Septémbri absolvétur. Nemo derelinquátur – éxtulit Summus Póntifex – ita ut «socíetas aedificétur pacifica, próspera» ac vere fratérna.

Primo Die mundiáli avórum ac senum, nempe quinto et vicésimo mensis Iúlii, Póntifex moméntum notávit novi foéderis inter iúvenes ac senes. Mónia Parente parávit.

Die domínico, vicésimo quinto scílicet mensis Iúlii Ecclésia universális Diem mundiálem avórum ac senum primo celebrávit, quem hoc anno Póntifex instítuit, domínica quarta mensis Iúlii in proximitáte memóriae sanctórum Ióachim et Annae, Iesu avórum, celebrandum. Homíliae húius diéi verba de arguménto cui intitulátio «Ego tecum sum ómnibus diébus», quam Póntifex comparávit et Excellentíssimus Dóminus Salvátor Fisichella legit, inítium ex Evangélio cepérunt, quod de pánibus piscibúsque a Iesu multiplicátis lóquitur, quibus exhibita est «hodiérna necéssitas novi foéderis inter iúvenes et senes», ut quae sumus et quae habémus communicémus. In Salutatióne Angélica, post Missam, Francíscus Papa adstántes salutávit et cunctos avos audiéntes atque omnes in primis iúvenes adhortátus est, ut omnes qui deserúntur invíserent, Patris ampléxum deferéntes qui solátur et corróborat.

(NOTITIAE)

Iudícium de pecúniis Secretáriae Status adhíbitis ad Londinénses aedes acquiréndas in Aula Musaeórum Vaticanórum die vicésimo séptimo mensis Iúlii coeptum est atque áctio per septem horas ténuit. Patróni decem reórum instántias praelimináres exhibuérunt. Die quinto mensis Octóbris iudícium repetétur.

Finis fit húius editiónis, conveniémus dénuo hebdómada próxima.

 

HEBDOMADA PAPAE

Notitiae Vaticanae Latine redditae

31 luglio 2021

Titoli

Il Pontefice: fame nel mondo, scandalo e crimine contro i diritti umani

Prima Giornata mondiale dei nonni e degli anziani. Il Papa: tra giovani e anziani una nuova alleanza nella società e nella Chiesa

Processo per il palazzo di Londra, prima udienza di sette ore. Si riprende il 5 ottobre

Un cordiale benvenuto a tutti voi da Katarina Agorelius e bentrovati a questa edizione del notiziario in lingua latina.

(SERVIZI)

Al pre-vertice Onu sui sistemi alimentari, dal 26 al 28 luglio a Roma, Papa Francesco ha ricordato che è dovere di tutti “estirpare l’ingiustizia” della fame globale attraverso politiche coraggiose. Il servizio a Alessandro De Carolis.

“Un vero scandalo, un crimine che viola i diritti umani fondamentali” che tutti “hanno il dovere di estirpare attraverso azioni concrete, buone pratiche, e politiche locali e internazionali coraggio”: sono le parole con cui il Papa ha definito la fame, l’insicurezza alimentare e la malnutrizione nell’era del Covid-19. E lo ha fatto con un messaggio indirizzato ad António Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite, in occasione del pre-vertice Onu sui sistemi alimentari, dal 26 al 28 luglio a Roma. L’evento si è tenuto in vista del Summit conclusivo globale che si svolgerà a settembre prossimo a New York, negli Stati Uniti. Nessuno venga lasciato indietro – ha sottolineato il Pontefice – così da “costruire una società pacifica, prospera”, e davvero fraterna.

Alla prima Giornata mondiale dei nonni e degli anziani, il 25 luglio, il Papa ha sottolineato l’importanza di una nuova alleanza tra giovani e anziani. Ce ne parla Monia Parente.

Domenica 25 luglio la chiesa universale ha celebrato per la prima volta la Giornata mondiale dedicata ai nonni e agli anziani, che il Pontefice ha istituito quest’anno per essere celebrata la quarta domenica in prossimità della festa dei Santi Gioacchino ed Anna, i nonni di Gesù. Le parole dell’omelia per questa giornata sul tema “Io sono con te tutti i giorni”, preparata dal Pontefice e letta da monsignor Rino Fisichella, ha preso spunto dal Vangelo che narra la moltiplicazione dei pani e dei pesci compiuta da Gesù, sottolineando che “oggi c’è bisogno di una nuova alleanza tra giovani e anziani” per condividere ciò che siamo e ciò che abbiamo. All’Angelus, alla fine della messa, Papa Francesco ha salutato l'assemblea e tutti gli anziani in ascolto ed ha invitato soprattutto i giovani ad andare a trovare chi è solo, portando l'abbraccio del Padre che consola e dona forza.

 

(NOTIZIE)

Il processo per l’uso dei fondi della Segreteria di Stato per un palazzo di Londra è iniziato il 27 luglio nell’aula dei Musei Vaticani e l’udienza è durata sette ore. I difensori dei dieci imputati hanno presentato le istanze preliminari. Si riprende il 5 ottobre.

È tutto per questa edizione, alla prossima settimana.

31 luglio 2021, 12:40