Cerca

Vatican News

L’Obolo di San Pietro, aiutiamo il Papa ad aiutare

Nell’anno della pandemia tanti interventi per rispondere a bisogni ed emergenze, con un’attenzione alle popolazioni che vivono nelle condizioni più disagiate. Ma la colletta annuale per la carità del Vescovo di Roma serve anche per sostenere il suo servizio alle Chiese di tutto il mondo: servizio di unità, di pace, di annuncio del Vangelo

VATICAN NEWS

Aiutiamo il Papa ad aiutare. Nei prossimi giorni, in particolare tra domenica 27 e martedì 29 giugno, festa dei Santi Pietro e Paolo, nelle chiese di tutto il mondo si raccolgono le offerte dell’Obolo di San Pietro, la tradizionale colletta per sostenere la carità del Vescovo di Roma verso chi ha più bisogno e il suo servizio alle Chiese del mondo attraverso la Curia romana. Sarà possibile donare anche direttamente, durante tutto l’anno, attraverso il sito dell’Obolo. 

“In un tempo di crisi - si legge sul sito dell’Obolo - c’è ancora più bisogno da parte di tutti noi di dare un segno concreto di appartenenza alla Chiesa e di amore al Papa come simbolo della sua unità. Anche la più piccola delle offerte contribuirà a sostenere Papa Francesco nelle sue attività di magistero, di guida della Chiesa universale e di carità”.

Per avere degli esempi sull’impiego specifico delle risorse dell’Obolo per le iniziative di carità e sostegno nelle situazioni di emergenza è utile consultare la specifica sezione del sito, specialmente nel contesto della pandemia.

Abbiamo ancora negli occhi le commoventi immagini del viaggio del Papa in Iraq dello scorso marzo. Con i fondi dell’Obolo sono stati finanziati interventi in favore di quella martoriata popolazione.

Ma la raccolta dell’Obolo serve anche ad assicurare la missione del Papa al servizio della Chiesa universale e alla pace nel mondo attraverso i collaboratori della Curia romana.

Il servizio specifico svolto e l’impiego delle risorse ricevute da diversi mesi viene spiegato dai singoli Dicasteri della Curia.

"Dentro il Vaticano"
"Dentro il Vaticano"

Le donazioni possono essere fatte attraverso:

https://www.obolodisanpietro.va

O per trasferimento allo IOR:

IBAN VA78001001000000019887028 per trasferimenti in EURO

IBAN VA510010010000000000019887029 per spedizioni in U.S.$

Un modo per contattare l'Ufficio dell’Obolo è via e-mail: obolo@spe.va, oppure per posta, scrivendo a: Ufficio Obolo, Segreteria per l’Economia, 00120 Città del Vaticano.

 

25 giugno 2021, 13:00