Cerca

Vatican News

Il dono del Papa di una copia dell’Osservatore Romano ai fedeli in piazza

Una gradita sorpresa per tutte le persone presenti questa mattina all’Angelus in Piazza San Pietro: alla fine della preghiera mariana hanno ricevuto in dono una copia dell’Osservatore Romano, che da oggi torna in versione cartacea. Questo primo numero è un’edizione speciale con il testo integrale della nuova enciclica di Papa Francesco “Fratelli tutti” sulla fraternità e l’amicizia sociale

Marina Tomarro - Città del Vaticano

“Oggi, a voi che siete in Piazza – e anche fuori dalla Piazza –, ho la gioia di regalare la nuova Enciclica, nell’edizione straordinaria dell’Osservatore Romano. E con questa edizione ricomincia la quotidiana edizione cartacea dell’Osservatore Romano. Che San Francesco accompagni il cammino di fraternità nella Chiesa, tra i credenti di ogni religione e tra tutti i popoli”. Così questa domenica Papa Francesco ha annunciato ai tanti fedeli presenti in Piazza San Pietro, il dono della copia speciale dell’Osservatore Romano con il testo dell’enciclica “Fratelli Tutti”.

Un restyling completamente nuovo

Otto pagine completamente rinnovate nella grafica e nei contenuti, che offriranno ogni giorno notizie e approfondimenti sull'attualità vaticana, religiosa, politica e culturale. In più l'integrazione di un inserto tematico: il martedì pomeriggio “Quattropagine”, il settimanale culturale; il mercoledì pomeriggio “Religio”, dedicato alla Chiesa ospedale da campo in cammino sulle vie del mondo; il giovedì pomeriggio “La settimana di Papa Francesco”, per fissare parole e gesti del Pontefice e il venerdì pomeriggio “Atlante”, le “cronache di un mondo globalizzato”.

Ascolta i commenti dei fedeli presenti in Piazza San Pietro
Il direttore dell'Osservatore Romano Andrea Monda
Il direttore dell'Osservatore Romano Andrea Monda

I volontari in piazza

A distribuire il quotidiano vaticano in Piazza San Pietro oggi, un gruppo di ragazzi coordinati dalla Comunità Sant’Egidio. Tra loro anche alcuni giovani rifugiati giunti qualche mese fa dal campo profughi dell’isola di Lesbo. "Sono davvero contento di essere qui a prestare questo piccolo servizio di volontariato – spiega Gabriele Rizzi, un giovane studente della facoltà di Scienze politiche - . Mi è capitato spesso di leggere on line gli articoli dell'Osservatore. Sarà bello ritrovarli adesso anche in una versione cartacea. In più, condividere questa esperienza con dei miei coetanei che hanno alle spalle spesso storie dolorose e  difficili, ci fa sentire davvero tutti fratelli”.

I volontari in Piazza
I volontari in Piazza

Carta e digitale

La nuova versione del quotidiano del Papa sarà disponibile sia su carta sia sul digitale grazie alla nuova App, scaricabile gratuitamente sia su AppStore che su PlayStore: dalla redazione allo smartphone, al tablet e al pc, in pochi istanti. 

I ragazzi mentre distribuiscono le copie
I ragazzi mentre distribuiscono le copie

Una nuova ripartenza

"Non è un ritorno alla carta,  - spiega Andrea Monda direttore dell'Osservatore nell'intervista fatta a Luca Collodi nella trasmissione di Radio Vaticana Italia "Radio Vaticana con voi" - ma è una cosa nuova che prende spunto dalla necessità del momento che stiamo vivendo. Per cui noi in questi sei mesi abbiamo creato una app ed anche una newsletter, dove abbiamo avuto dei risultati molto positivi, i numeri dei lettori si sono triplicati, per cui questo giornale che ritorna anche nelle edicole, è una ripartenza con una impostazione differente: un formato più piccolo ma con un numero di pagine, però maggiore, con più approfondimento perché la sfida è questa doppia integrazione: il giornale di carta da una parte, si deve integrare con il  digitale, e dall’altra si deve inserire all'interno del sistema dei mezzi di comunicazione della Santa Sede". 

Ascolta l'intervista ad Andrea Monda

Ultimo aggiornamento ore 10.30

04 ottobre 2020, 16:00