Cerca

Vatican News

Comastri conclude le recite del Regina Coeli: con Maria non bisogna aver paura

Dalla Basilica di San Pietro il cardinale Angelo Comastri, vicario del Papa per la Città del Vaticano, ha recitato oggi per l'ultima volta il Regina Coeli e il Rosario alle ore 12.00: un appuntamento che, in tempo di crisi sanitaria e nel mese dedicato a Maria, è stato seguito quotidianamente da una moltitudine di fedeli di tutto il mondo grazie alla diretta streaming

Amedeo Lomonaco – Città del Vaticano

“Per l'ultima volta preghiamo il Santo Rosario da San Pietro. È stata una esperienza meravigliosa che ha coinvolto un numero impressionante di persone. La Madonna veramente fa miracoli: l'ho visto con i miei occhi”. Con queste parole il cardinale Angelo Comastri, vicario del Papa per la Città del Vaticano, ha ricordato che oggi è terminata l’esperienza della recita del Regina Caeli e del Rosario dalla Basilica di San Pietro in tempo di pandemia. Un appuntamento, trasmesso in diretta streaming da Vatican Media e seguito da fedeli di tutto il mondo, per invocare l'intercessione di Maria in un momento così difficile. Oggi, concludendo la preghiera mariana, il cardinale Comastri ha pronunciato queste parole:

“O Maria Immacolata, a Te come figli consacriamo la nostra vita, la nostra famiglia, la nostra Italia e il mondo intero. O Maria, disponi sempre di noi secondo il tuo cuore. E nell’ultimo giorno accoglici tra le tue braccia, presentaci a Gesù dicendo di noi: sono i miei figli. Allora esulterà la nostra anima e inizierà il nostro Paradiso. E sarà un  Magnificat a Dio, con Te, o Maria Madre Nostra Immacolata”.

Regina Caeli e Rosario del 29 maggio

Glorificare il Signore con la vita

Il cardinale Comastri ha esortato a glorificare il Signore con una vita che "profuma di Vangelo". Con Maria, ha concluso il porporato, non bisogna avere paura:

“Invochiamo la benedizione del Signore perché entri in ciascuno dei vostri cuori, nei cuori di coloro che ci ascoltano e seguono e pregano con noi. E vi accompagni sempre nel viaggio della vostra vita. E siano i vostri cuori sorgenti di serenità e di pace anche in mezzo alle prove. Sempre attaccati a Dio, sotto lo sguardo di Maria, non bisogna aver paura. Per intercessione di Maria Immacolata, vi benedica, vi protegga e vi liberi da ogni male Dio Onnipotente, Padre e Figlio e Spirito Santo. Glorificate il Signore con la vostra vita che profuma di Vangelo”.

29 maggio 2020, 13:30