Cerca

Vatican News
Papa Francesco e il Presidente argentino Fernández Papa Francesco e il Presidente argentino Fernández  (Vatican Media)

Il Papa riceve il Presidente argentino: nei colloqui anche la crisi economica

La lotta contro povertà, corruzione e narcotraffico assieme alla promozione sociale e alla tutela della vita al centro dei colloqui in Vaticano in occasione dell’udienza di Francesco ad Alberto Fernández. Il Presidente argentino ha poi incontrato il cardinale Parolin e mons. Wachowski

La situazione in Argentina, con “particolare riferimento ad alcune problematiche come la crisi economico-finanziaria, la lotta contro la povertà, la corruzione e il narcotraffico, la promozione sociale e la tutela della vita dal concepimento”. Questi alcuni dei temi affrontati nei “cordiali colloqui” in Vaticano in occasione dell’udienza di Papa Francesco al Presidente della Repubblica Argentina, Alberto Fernández. A renderlo noto è un comunicato della Sala Stampa della Santa Sede, precisando che “in tale contesto è stato rilevato il significativo contributo della Chiesa cattolica a favore dell'intera società argentina, specialmente delle fasce più vulnerabili della popolazione”.

I rapporti bilaterali

Il Presidente ha poi incontrato il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato, accompagnato da mons. Mirosław Wachowski, sotto-segretario per i Rapporti con gli Stati. Negli incontri, si legge nella nota, è stato inoltre espresso “compiacimento per i buoni rapporti esistenti tra la Santa Sede e la Repubblica Argentina” e sono stati affrontati temi di comune interesse in “ambito regionale”.

Precisazione del direttore della Sala Stampa

Successivamente alla pubblicazione del comunicato sull'udienza, il direttore della Sala Stampa, Matteo Bruni - rispondendo alle domande di alcuni giornalisti - ha specificato che “non tutti i temi citati nel comunicato stampa sull'udienza al Presidente della Repubblica dell'Argentina sono stati affrontati in tutti i colloqui: alcuni sono stati esaminati nel corso di quello con la Segreteria di Stato, altri in quello con il Santo Padre”.

Dal canto suo, in una conferenza stampa con i giornalisti, il presidente argentino Fernández ha affermato che alcuni temi, come quello della difesa della vita, non erano stati affrontati nel colloquio con il Papa ma in quello successivo con i superiori della Segreteria di Stato.

(Ultimo aggiornamento: sabato 1 febbraio 2020)

 

31 gennaio 2020, 14:25