Cerca

Vatican News

Teheran: musulmani e cristiani insieme al servizio dell'umanità

Si è aperto oggi a Teheran l' XI Colloquio tra il Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso e l’Islamic culture and relations organization (Icro) sul tema è "Musulmani e cristiani insieme a servizio dell'umanità". All'incontro prende parte il cardinale Miguel Angel Ayuso Guixot

Gabriella Ceraso e Bernadette Reis - Città del Vaticano 

Il Documento sulla Fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune, firmato ad Abu Dhabi nel febbraio 2019 da Papa Francesco e dal Grande Imam di Al-Azhar
Ahmad Al-Tayyeb, pur essendo circoscritto ad un luogo e ad un momento storico ha una valenza estremamente ampia. Questo in sintesi il pensiero del cardinale Miguel Angel Ayuso Guixot, Presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso espresso in occasione di un recente incontro sul testo alla Pontificia Università Gregoriana su invito del World Jewish Congress e in questi giorni ribadito a Teheran dove si è aperto l'undicesimo appuntamento tra il Vaticano e l'Islamic Culture and Relations Organization dal titolo: Musulmani e cristiani insieme al servizio dell'umanità.

Ascolta l'intervista al cardinale Ayuso Guixot

Il nuovo paradigma offerto dal Documento è  - sostiene il cardinale Guixot al microfono di Bernadette Reis - che la fraternità umana si basa sul legame esistente tra tutti i membri della famiglia umana. Si tratta di una chiamata universale, aperta a culture e tradizioni religiose diverse, per partecipare insieme alla costruzione di un progetto futuro di pace. Il senso della parola "fraternità" - rimarca- va più in profondità: non è solo fratellanza, ma è unione intima dell'umanità per il bene di tutti.

E' quanto alimenta anche l'XI incontro iniziato oggi in Iran fino al 12 novembre. In apertura il discorso del presidente della Islamic Culture and Relations Organization Abuzar Ebrahimi Turkaman e del presidente del Pontificio Consiglio Vaticano, il cardinale Miguel Angel Ayuso Guixot. Quattro i panel previsti: "Diritti e responsabilità dell'individuo", "Famiglia ed educazione dei giovani", "Servire la comunità dal punto di vista di musulmani e cristiani" e "Servire la comunità internazionale dal punto di vista di musulmani e cristiani".

La storia del dialogo interreligioso tra il Vaticano e l'Islamic Culture and Relations Organization risale al 1994.

11 novembre 2019, 13:29