Cerca

Vatican News

Libreria Editrice Vaticana ed Edizioni Musei Vaticani alla Fiera del Libro di Francoforte

All'importante evento editoriale internazionale tedesco, si inaugura la collana ecumenica “scambio dei doni”. Gisotti: la cultura al servizio dell’unità dei cristiani. Cesareo: promuoviamo una produzione eco-sostenibile

La Libreria Editrice Vaticana – Dicastero per la Comunicazione, anche quest’anno, sarà presente alla Fiera Internazionale del Libro di Francoforte da oggi al 20 ottobre con uno stand condiviso con le Edizioni Musei Vaticani. La Frankfurt Buchmesse è uno dei momenti editoriali più attesi dell’anno, è il luogo in cui la Libreria Editrice Vaticana incontra gli editori di tutto il mondo al fine di sostenere e promuovere la diffusione del Magistero del Santo Padre e la produzione editoriale dei Dicasteri della Curia Romana.

Lev porterà in visione tutta la produzione editoriale più significativa dell’anno in corso e illustrerà agli editori i progetti editoriali di prossima uscita. Tra le novità più significative della Libreria Editrice Vaticana c’è la nascita di “scambio dei doni”, una nuova collana dalla vocazione ecumenica. I volumi raccolgono testi e discorsi del Papa, presentano un suo scritto inedito e sono introdotti da un contributo di un Rappresentante dei fratelli e delle sorelle delle Chiese e Comunità ecclesiali separate, con cui la Chiesa cattolica è in cammino verso il ristabilimento della piena comunione.

La nuova collana verrà presentata oggi alle ore 18.00 presso lo stand Lev (Hall 5.0 D33) da Francesca Angeletti, ufficio diritti - Libreria Editrice Vaticana, e da Alessandro Gisotti, vice-direttore editoriale del Dicastero per la Comunicazione, nei suoi primi due esemplari: Nostra Madre Terra con prefazione di Bartolomeo I, Patriarca di Costantinopoli, e La preghiera con prefazione di Kirill, Patriarca di Mosca (i volumi saranno in libreria in Italia e in Francia dal 24 ottobre). «Con la collana “scambio dei doni” – sottolinea Alessandro Gisotti – la Lev raccoglie l’invito di Papa Francesco a impegnarsi con convinzione e creatività nel dialogo ecumenico. Siamo convinti che la cultura possa essere uno spazio privilegiato per camminare insieme con i fratelli delle Chiese e delle Comunità ecclesiali verso il ristabilimento della piena unità dei cristiani. I primi due libri della collana testimoniano inoltre come l’ecumenismo possa favorire la riflessione e l’azione comune dei cristiani su temi fondamentali per la vita umana. Un contributo culturale e spirituale che, attraverso i testi del Papa e degli altri leader cristiani, la Lev vuole offrire a beneficio di tutti».

Oltre al forte valore ecumenico “scambio dei doni” si caratterizza per essere una raccolta di testi prodotti nel rispetto dell’ambiente. I volumi sono dotati di certificazione internazionale FSC (Forest Stewardship Council) che garantisce la corretta e sostenibile gestione forestale e la tracciabilità dei prodotti derivati. Fra Giulio Cesareo, responsabile editoriale dell’editrice, sottolinea come: «La linea dei volumi è volutamente sobria eppure di fattura pregiata, utilizzando solo materie prime (carta) proveniente da foreste gestite in maniera sostenibile e responsabile. Lo stesso “motto” della collana – scambio dei doni – è intenzionalmente scritto in minuscolo, per indicare la discrezione

Lo spazio espositivo congiunto è stato sviluppato da Sabina Antonini, Alessandra Coppa e Andrea Lancellotti. È articolato come una spazialità aperta e permeabile allo scambio delle idee ed è caratterizzato da un ampio spazio rettangolare, dall’insolita forma allungata, dove gli elementi espositivi totemici, aperti e indipendenti, differenziano l’area e dialogano con l’intorno.che accompagna ogni vero dono prezioso, che “non viene urlato” nelle piazze, ma come sussurrato all’orecchio del cuore».

 

16 ottobre 2019, 11:00