Cerca

Vatican News
GR Latino GR Latino  

Hebdomada Papae: il Gr in latino del 12 ottobre

Le notizie vaticane in lingua latina con traduzione in italiano in onda ogni sabato alle ore 12.32. In sommario oggi: l'apertura del Sinodo per l'Amazzonia, l'udienza generale del Papa e il Concistoro per la creazione di 13 nuovi cardinali. Il settimanale di informazione di 5 minuti - in collaborazione con l’Ufficio Lettere Latine della Segreteria di Stato - è diffuso anche in podcast su Vatican News

“HEBDOMADA PAPAE”
Notitiae Vaticanae Latine redditae
Die duodecimo mensis Octobris anno bis millesimo undevicesimo

Ascolta il Radiogiornale in latino del 12 ottobre 2019

(TITOLI)
Papa áperit Sýnodum pro Amazónia: fidéles esse novitátibus Spiritus.
In Audientia Generali: theórici qui puritatem Ecclesiae víndicant, Christum percútiunt.
Trédecim novis cardinálibus Pontifex ait: estóte testes Christi cum misericórdia.

Ómnibus vobis audiéntibus salútem imo ex corde dicit Catharína Agorelius, quae hanc editiónem nuntiórum Latina lingua prolatórum confert.

(SERVIZI)
In Missa ineúnte Coetu Speciali Synodi Episcoporum pro universa Regione Amazonica die dominica sexta mensis Octobris celebrata, Papa Franciscus elátius expréssit multos homines in Amazonia cruces molestas perferre, caritatem Ecclesiae exspectántes. Réfert nobis Marius Galgano:
Papa exortátus est Pastores ad ambulándum simul cum illis qui in regione amazonica vitam reddidérunt et ad refovéndam flammam amoris accéptam, quia ignis, quem exitiales rationes ínferunt, sicut hac in terra, flamma non est Evangelii. Homilia Papae Francisci deinde ad radícem significationis missionis Episcoporum descéndit: «Fidéles fieri novitati Spiritus gratia est, quae in oratione est nobis quaerenda. Ille, qui omnes res facit novas, donet nobis prudentiam audácem; cóncitet ánimum nostrae Synodi ad itinera renovanda Ecclesiae in Amazonia, ne flamma missionis extinguátur».

In Audientia Generali in Foro Sancti Petri feria quarta hábita, Póntifex in catechési meditatus est de conversione Pauli atque suscitávit in orationem uti viam ad experiendum amorem Dei, sicut Apostolo géntium evénit. Agit Monia Parente:
Papa explanávit quod in Paulo «religio in doctrínam convérsa erat», doctrínam religiósam, sociálem ac políticam. Occúrsus autem cum Christo significavit ei veros hostes, contra quos pugnandum est, “spiritus mali” esse qui mundo dominántur. Exínde, Pauli tantúmmodo interest Christus atque baptísmum acceptum instrumentum fit in manibus Dei, ut eiusdem nomen cunctis afferatur, dixit Papa. Franciscus conclúsit cum mónitu ad petendum a Domino, ut et nos, sicut Paulus, experiamur «ímpetum cum amore suo, qui solus potest cor lapideum in carneum immutare, idoneum ad recipiendum in se eódem ánimi motus, qui sunt in Christo Iesu».

(NEWS)
In sexto Concistorio Pontificatus sui, superiore die quinto mensis Octobris, Papa Franciscus in Collegium Cardinálium tredecim novos Cardinales cooptatus est, intra quos octo religiosi sodales Institutorum missionariorum. «Petimus – ait Papa in homilia ad novos Purpuratos – gratiam animi misericordis, ut sitis testes Illíus qui cum misericordia nos intúitus est.

Ecclesia in Aequatoria statim promptam se patefécit ad operam praebendam, ut discordiae componentur, quae nationem agitant. «Prompti sumus – legitur in adnotatione Conferentiae Episcoporum – ad omne consilium quod partes aptum opportunumque iudicent secundum iustitiam. Dialogum fovemus sincerum ac verecundum».

Finis fit huius editiónis, conveniémus íterum hebdómada próxima.

“HEBDOMADA PAPAE”
Notitiae Vaticanae Latine redditae
12 ottobre 2019

(TITOLI)
Il Papa apre il Sinodo per l’Amazzonia: fedeli alle novità dello Spirito
Udienza generale: gli ideologi che vogliono la purità della Chiesa colpiscono Cristo
13 nuovi cardinali. Il Pontefice: testimoniate Cristo con cuore compassionevole

Un cordiale buongiorno a tutti voi in ascolto da Katarina Agorelius che conduce questa edizione del notiziario in lingua latina.

(SERVIZI)
Alla Messa di apertura dell’Assemblea Speciale del Sinodo dei Vescovi per la Regione Panamazzonica, domenica 6 ottobre, Papa Francesco ha sottolineato che tanti in Amazzonia portano croci pesanti e attendono la carezza d’amore della Chiesa. Ce ne parla Mario Galgano:

Il Papa ha esortato i Pastori a camminare insieme con chi ha versato la vita nella regione Amazzonica, ravvivando il fuoco d’amore ricevuto e che il fuoco appiccato da interessi che distruggono, come in questa terra, non è quello del Vangelo. L’omelia di Papa Francesco è quindi andata alla radice del senso della missione dei vescovi: “Essere fedeli alla novità dello Spirito è una grazia che dobbiamo chiedere nella preghiera. Egli, che fa nuove tutte le cose, ci doni la sua prudenza audace; ispiri il nostro Sinodo a rinnovare i cammini per la Chiesa in Amazzonia, perché non si spenga il fuoco della missione.”

Nella catechesi all'udienza generale del mercoledì in Piazza San Pietro il Pontefice ha riflettuto sulla conversione di Paolo e ha invitato alla preghiera per poter sperimentare l’amore di Dio come fu per l’Apostolo delle genti. Il servizio di Monia Parente:

Il Papa ha spiegato che in Paolo “la religione si era trasformata in ideologia”, un’ideologia religiosa, sociale e politica. Invece l’incontro con Cristo gli fa capire che i veri nemici contro cui lottare sono “gli spiriti del male” che dominano il mondo. Da quel momento per Paolo conta solo Cristo e ricevuto il Battesimo diventa lo strumento nelle mani di Dio per portare a tutti il suo nome, ha spiegato il Papa. Francesco ha concluso con l’invito a chiedere al Signore di sperimentare anche noi, come Paolo, “l’impatto con il suo amore che solo può fare di un cuore di pietra un cuore di carne, capace di accogliere in sé gli stessi sentimenti di Cristo Gesù”.

(NEWS)

Nel sesto Concistoro del suo Pontificato, Papa Francesco ha creato, lo scorso 5 ottobre, 13 nuovi cardinali tra cui 8 appartengono a Istituti religiosi missionari. "Chiediamo - ha detto il Papa nell’omelia rivolto ai nuovi Porporati - la grazia di un cuore compassionevole, per essere testimoni di Colui che ci ha guardato con misericordia".

La Chiesa dell’Ecuador ha subito manifestato la propria disponibilità a collaborare per risolvere le attuali tensioni che agitano il Paese. "Siamo aperti - si legge in una nota dei vescovi della Conferenza episcopale - ad ogni proposta che le parti decidano conveniente e opportuna nei termini giusti”. “Siamo per il dialogo sereno e rispettoso”.

È tutto per questa edizione, a risentirci alla prossima settimana.


 

 

12 ottobre 2019, 12:40