Cerca

Vatican News

Vescovi cattolici orientali, Sandri: la via maestra dell'ecumenismo è la carità

Si è aperto oggi a Roma l'incontro dei vescovi cattolici orientali. Intervista con il prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, cardinale Leonardo Sandri

Amedeo Lomonaco - Città del Vaticano

Le Chiese cattoliche orientali in Europa sono chiamate a percorrere il cammino dell’amore, della carità. È quanto sottolinea il cardinale Leonardo Sandri riferendosi all’incontro dei vescovi cattolici orientali, apertosi oggi a Roma e organizzato dal Consiglio delle Conferenze Episcopali d'Europa. La riunione, in programma fino a sabato prossimo presso il Pontificio Collegio Ucraino di San Giosafat, è incentrata sul tema: la missione ecumenica delle Chiese orientali cattoliche d’Europa. Quella dell'ecumenismo, aggiunge il prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, è una sfida specialmente in Europa dove "ci sono tante possibilità ecumeniche, ma anche tanti richiami perché vediamo tante divisioni in corso".  "Le sfide del mondo di oggi in Europa - ricorda il porporato - si affrontano con una grande comunione".

Ascolta l'intervista al cardinale Sandri

R. – In questi incontri dei vescovi cattolici orientali in Europa i temi variano. Quest’anno hanno scelto “L’ecumenismo oggi in Europa”. È un tema veramente importante per le Chiese cattoliche orientali. Anzi è una sfida, perché non possono esistere le Chiese cattoliche orientali se non hanno un orientamento verso l'ut unum sint (perché siano una cosa sola), l’unità dei cristiani. Questo tema di riflessione sarà anche una sfida per tutte le nostre Chiese cattoliche orientali, specialmente in Europa dove ci sono tante possibilità ecumeniche ma anche tanti richiami perché vediamo tante divisioni in corso. Quindi credo che hanno scelto veramente un tema molto importante e di grande trascendenza per la vita futura delle Chiese cattoliche orientali.

Quale è oggi la missione ecumenica delle chiese cattoliche orientali d’Europa?

R. – È abbastanza difficile pensare, lavorare per una sfida ecumenica basata sui discorsi, sui programmi, sulle riunioni. Io, nel mio intervento, giustamente voglio sottolineare il cammino dell’ecumenismo in Europa per le Chiese cattoliche orientali che è il cammino dell’amore, della carità. E mettendo in rilievo tutte le iniziative, in particolare quelle che sorgono dalle associazioni o movimenti come la Caritas, per esempio in Ucraina, in Georgia… Questa per me è la via immediata, la via che non ha da procrastinarsi, delle Chiese cattoliche orientali per iniziare un dialogo, un atteggiamento comune, un partecipare gli uni gli altri nelle proprie ricchezze attraverso la carità, il servizio a livello di sacerdoti e soprattutto dei laici.

L’unione nella carità propone l’autentico volto della Chiesa...

R. – La via della carità non è una via che ci separa per la liturgia, per la spiritualità e per le sottolineature che ogni Chiesa ha nella propria identità. Ma è la cosa che ci unisce: ama il tuo prossimo, servi il tuo prossimo perché così ami Dio.

Tra i temi al centro di questo incontro dei vescovi cattolici orientali, anche il dialogo tra Chiesa cattolica e Chiesa ortodossa…

R. – È un tema importante e ovviamente si realizza a livello universale della Chiesa ma c’è questo dialogo con le Chiese ortodosse fatto anche di amicizia, di scambio. Per esempio, sono tante le iniziative che si possono fare per il mondo di oggi attratto da tante nuove idolatrie. Tanti nuovi idoli del momento possono essere affrontati insieme attraverso un incontro, un dialogo, atteggiamenti comuni, dichiarazioni comuni e, soprattutto, affrontando queste sfide del mondo di oggi in Europa con una grande comunione.

Chiese orientali cattoliche

All'interno della Chiesa cattolica ci sono Chiese particolari, chiamate sui iuris Chiese o Riti, in piena comunione con la Chiesa di Roma ma che si distinguono dalla Chiesa cattolica latina per le loro forme di culto liturgico e devozione popolare, per le differenti discipline sacramentali (amministrazione dei sacramenti) e canoniche (norme giuridiche), terminologia e tradizioni teologiche.

12 settembre 2019, 10:21