Cerca

Vatican News
Un ammalato in India Un ammalato in India 

Missione vaticana a Calcutta per la prossima Giornata mondiale del malato

Una delegazione del Dicastero per lo Sviluppo Umano Integrale sarà a Calcutta l'11 febbraio prossimo, in occasione della Giornata mondiale del malato 2019. Agli ammalati e ai poveri i delegati porteranno il Messaggio del Papa e parteciperanno ad incontri sulla pastorale della salute

Dall’8 al 12 febbraio prossimi, una Delegazione del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, guidata dal cardinale prefetto Peter K.A. Turkson, si recherà a Calcutta, in India, per prendere parte alle celebrazioni solenni della XXVII Giornata Mondiale del Malato, l’11 febbraio prossimo, memoria della Madonna di Lourdes. La Delegazione si farà portavoce del Messaggio del Papa per la Giornata, che quest’anno ha per tema: “Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date”.

Portare l'amore della Chiesa verso i più sofferenti

“In un Paese colpito da forti diseguaglianze, povertà estrema, e condizioni igienico-sanitarie in molti casi assai precarie - si legge in un comunicato stampa diffuso dal Dicastero - la Chiesa intende così manifestare la sua sollecitudine verso i malati, i sofferenti, i poveri e gli esclusi, alla luce dell’esperienza di Madre Teresa di Calcutta, riconosciuta Santa il 4 settembre del 2016”. Insieme alla Delegazione saranno presenti a Calcutta, il card. Patrick D’Rozario, arcivescovo di Dacca e Inviato speciale del Papa per la celebrazione, mons. Thomas D’Souza, arcivescovo di Calcutta, e mons. Prakash Mallavarapu, arcivescovo di Visakhapatnam e presidente della Commissione per la Salute della Conferenza episcopale cattolica dell’India.

Il programma della visita a Calcutta

Il programma della Missione vedrà, nel primo giorno, la partecipazione della Delegazione a un convegno di studio dedicato ai fondamenti teologici della pastorale della salute, alla Nuova Carta degli Operatori Sanitari e alle nuove frontiere del servizio ai più poveri. I delegati si recheranno poi sulla tomba di Madre Teresa, presso la Mother House, dove mons. D’Souza presiederà la santa Messa. Il secondo giorno si prevede la visita a tre centri di salute promossi a Calcutta dalla Chiesa locale e gestiti dalle Congregazioni religiose delle Suore Missionarie della Carità e delle Piccole Sorelle dei Poveri, che si occupano dell’assistenza sanitaria verso i malati poveri e abbandonati, con particolare attenzione per le donne affette da disturbi mentali. Nel pomeriggio il cardinale Peter K.A. Turkson presiederà la santa Messa con l’unzione degli infermi presso il St. Xavier’s College. Previsto anche un incontro con i delegati per la pastorale della salute delle Conferenze Episcopali dell’Asia. Infine, l’11 febbraio, presso la Basilica del Santo Rosario a Bandel, avranno luogo le celebrazioni solenni per la XXVII Giornata Mondiale del Malato. La santa Messa sarà presieduta dal card. Patrick D’Rozario e alla celebrazione seguirà l’unzione degli infermi.

06 febbraio 2019, 14:27