Cerca

Vatican News

I “poveri del Papa” fanno festa con gli atleti delle Fiamme Gialle

Nel centro sportivo della Guardia di Finanza a Castelporziano, alle porte di Roma, pranzo di Natale per 60 ospiti della mensa Caritas di Ostia, invitati dall’Elemosineria apostolica, cucinato e servito a tavola dai campioni dell’atletica e del judo del gruppo sportivo Fiamme Gialle

Alessandro Di Bussolo – Città del Vaticano

“Condividere la tavola significa condividere la vita” e oggi i campioni delle “Fiamme Gialle” come Fabrizio Donato, triplista capitano della nazionale di atletica leggera e la marciatrice Antonella Palmisano, hanno pranzato con un gruppo di “poveri del Papa” nel ristorante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza a Castelporziano. L’iniziativa è stata resa possibile dalla Elemosineria Apostolica e da Athletica Vaticana, la rappresentativa podistica della Santa Sede che è gemellata con le “Fiamme Gialle”, per aderire all’appello di Papa Francesco che chiede di vivere il Natale con spirito di condivisione e solidarietà verso chi ha più bisogno.

Atleti ai fornelli e poi camerieri

Il pranzo natalizio, per i 60 ospiti, che abitualmente frequentano il centro accoglienza e la mensa Caritas di Ostia è stato preparato anche dagli atleti e da loro servito a tavola. In un clima familiare, si sono intrattenuti a chiacchierare con gli ospiti, oltre a Donato e alla Palmisano, campioni come lo schermidore Giorgio Avola, Francesco Fortunato, Filippo Randazzo, Simone Forte, per la squadra di atletica, Alice Bellandi, Andres Felipe Moreno, Andrea Gismondo e Giulia Pierucci, per quella di judo. Al termine del pranzo i ragazzi del Centro Sportivo hanno donato agli ospiti di un pacco natalizio.

Palmisano: sanno tutto sulle mie imprese sportive

Condividere la tavola è condividere la vita

I poveri erano accompagnati da monsignor Melchor Sànchez De Toca, sottosegretario del Pontificio Consiglio della Cultura e Presidente di Athletica Vaticana, che al termine del pranzo ha ricordato che “condividere la tavola significa condividere la vita. Gesù le cose più belle le ha fatte e dette attorno a una tavola. E’ diventato il nostro ‘compagno’, cum panis, e ci insegna a condividerlo tra di noi. Grazie per questa giornata in cui abbiamo condiviso il pane”. Da Ostia, con gli ospiti della mensa, sono arrivati anche il responsabile della Caritas locale, Alberto Farneti, e quello della mensa, Rino Campanella. "Ostia ha grandi risorse - ci ha detto Farneti - ma anche sacche di forte povertà. Ci sono i senza fissa dimora con la loro estrema povertà, i migranti e le famiglie che non ce la fanno ad arrivare alla fine del mese. Una povertà molto articolata, alla quale occorre offrire risposte differenziate".

Farneti (Caritas): a Ostia situazioni di forte povertà

Il generale Romano: la solidarietà è una nostra abitudine

Il generale Raffaele Romano, comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza,  si è detto sorpreso “dalla vasta eco della notizia, visto che le Fiamme Gialle e la Guardia di Finanza durante tutto l’anno, e in particolare durante le festività natalizie, d’abitudine organizzano iniziative di solidarietà nei confronti del prossimo. E’ stato bello, oggi, poter essere vicini con un gesto, pur piccolo, a chi ha più bisogno. E’ stato altrettanto bello percepire il clima affettuoso che si è instaurato nella sala che ogni giorno ospita a pranzo i nostri atleti”. Il generale ha poi colto l’occasione “per fare gli auguri di buon compleanno a Papa Francesco, anche da parte degli atleti, dei tecnici e del personale tutto delle Fiamme Gialle”, e per ringraziare l’Elemosineria Apostolica e Athletica Vaticana, “una società sportiva nata da poco ma che ben coniuga i valori dello sport con quelli della solidarietà”.

Photogallery

I momenti del pranzo con i poveri
18 dicembre 2018, 18:10