Cerca

Vatican News

Anno europeo del patrimonio: a Roma la prima Giornata delle catacombe

La Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, presieduta dal cardinale Gianfranco Ravasi, promuove per oggi a Roma una nuova iniziativa per favorire la conoscenza delle catacombe in occasione dell’Anno europeo del patrimonio: visite gratuite in 12 siti della città

Giada Aquilino - Città del Vaticano

Un “mondo segreto che si apre al pellegrino e al turista con tutta la bellezza, la fede e la memoria di tante persone che hanno creduto in Cristo e nella sua parola di speranza”. Così il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura e della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, spiegando il significato profondo delle catacombe. Proprio la Pontificia Commissione di Archeologia Sacra promuove a Roma per oggi a Roma, la prima Giornata delle catacombe, per favorirne la conoscenza in occasione dell’Anno europeo del patrimonio: 12 siti, tra i più significativi e suggestivi, saranno accessibili gratuitamente a tutti i visitatori per un itinerario intitolato: “Dal buio alla luce”. Per la “migliore riuscita” dell'iniziativa si è espresso il Papa all'Angelus di domenica scorsa.

Le parole del Papa all'Angelus del 7 ottobre 2018

I siti visitabili

Insieme alle catacombe già normalmente visitabili, di San Callisto, San Sebastiano, Domitilla, Priscilla, Sant’Agnese e Marcellino e Pietro, l’apertura viene estesa alla Basilica dei Martiri Greci e al Museo della Torretta nel Comprensorio di San Callisto, ai Musei e alla Spelunca Magna della catacomba di Pretestato, alle catacombe di San Pancrazio, di San Lorenzo e di Sant’Alessandro.

Anche iniziative per bimbi e ragazzi

Oltre alle visite, accompagnate da guide specializzate e da un folto gruppi di volontari, tra cui molti giovani studenti di archeologia, il programma prevede diversi appuntamenti: a spiccare, quelli rivolti ai bambini e ai ragazzi, con laboratori didattici presso la Torretta a San Callisto e a Marcellino e Pietro, e quelli per persone con disabilità e ipovedenti.

Una mostra su Paolo VI

Prevista pure una tavola rotonda sul tema: “Tutelare, valorizzare e comunicare il patrimonio culturale”, animata dal segretario della Commissione, mons. Pasquale Iacobone, dal sovrintendente alle catacombe Fabrizio Bisconti, dalla direttrice del Parco archeologico del Colosseo Alfonsina Russo e dal direttore della rivista “Archeo” Andreas Steiner. Allestita inoltre una mostra fotografica e documentaria, nella tricora occidentale di San Callisto, in ricordo della visita alle catacombe, il 12 settembre 1965, di Paolo VI, che questa domenica sarà proclamato Santo da Papa Francesco in Piazza San Pietro. Il titolo, “Bere alle sorgenti”, riprende l’omelia pronunciata da Papa Montini nella Basilica della catacomba di Domitilla. La Giornata coinvolge anche i cantori del Vocalia Consort e la Banda Vaticana. A chiudere la giornata, la solenne celebrazione eucaristica nella Basilica di San Sebastiano presieduta dal cardinale Ravasi.

In tutta Italia

Tutte le informazioni sono rintracciabili sul sito www.catacombeditalia.va. Per il prossimo anno si prevede che le iniziative siano estese pure ad altre catacombe, collocate in diverse regioni d’Italia.

"Alle radici della luce", video realizzato dagli studenti della Università Pontificia Salesiana

AGGIORNAMENTO: 13 OTTOBRE 2018

12 ottobre 2018, 08:00