Versione Beta

Cerca

Vatican News

I nuovi francobolli del Vaticano

Oggi le nuove emissioni filateliche vaticane

Importanti anniversari per la storia della Chiesa e contributi a eventi di attualità. Sono le occasioni che hanno portato la realizzazione delle nuove emissioni dei nuovi francobolli da parte dell’Ufficio Filatelico e Numismatico vaticano.

Europa 2018-Ponti

Fra queste, i due francobolli realizzati dall’artista Stefano Morri, per il tema scelto da PostEurop per le emissioni delle serie filateliche Europa 2018, che è “Ponti”. Vi sono raffigurati, in uno, San Pietro e nell’altro San Giovanni Nepomuceno: il primo patrono dei costruttori di ponti, il secondo martire del XIV secolo, che morì gettato nel fiume Moldava.  Sullo sfondo due ponti: il ponte Sant’Angelo a Roma e il ponte Carlo sul fiume Moldava a Praga.

Anno Europeo del Patrimonio Culturale

Un’altra delle emissioni è dedicata all’Anno Europeo del Patrimonio Culturale. Nei quattro francobolli della serie vi sono raffigurate altrettante statue dei Musei Vaticani: L’ “Apollo del Belvedere” del periodo post-ellenistico, la statua romana l’ “Augusto di Prima Porta”, “La Carità” di Gian Lorenzo Bernini e il “Perseo trionfante” di Antonio Canova.

600.mo anniversario della Cupola di Santa Maria del Fiore

Un altro francobollo ricorda, invece, il 600.mo Centenario della progettazione della cupola di Santa Maria del Fiore, cattedrale di Firenze e opera di Filippo Brunelleschi: rappresenta l’inizio del Rinascimento, che riscopre modelli costruttivi dell’età classica.

1150° Anniversario del riconoscimento della lingua liturgica slava

Per il 1150.mo anniversario del riconoscimento dello slavo antico come quarta lingua liturgica accanto all’ebraico, al greco e al latino, è stato realizzato un francobollo che raffigura i Santi Cirillo e Metodio, che giungono a Roma, accolti da Papa Adriano II,  con le reliquie di San Clemente e i testi dei quattro Vangeli in slavo antico. Una raffigurazione ispirata ai mosaici della Basilica di Santa Maria Maggiore e al codice Zografense del X secolo, che consiste in una versione dei quattro Vangeli in lingua slava antica.  

25.mo anniversario della Fondazione Centesimus Annus Pro Pontifice

Infine, lo Stato della Città del Vaticano ha dedicato un’emissione al 25.mo anniversario della Fondazione Centesimus Annus Pro Pontifice, che nasce nel 1993 per diffondere la Dottrina Sociale della Chiesa e per la promozione dell’informazione circa l’attività della Santa Sede. Per commemorarlo, il francobollo propone un particolare del dipinto L’ "Adorazione dei Magi degli Innocenti" di Domenico Ghirlandaio.

03 maggio 2018, 12:00