Cerca

Vatican News

Fase 2: opportunità di rinnovamento liturgico? - Vuoto a credere: diario della pandemia

"Ci è parso fosse il momento di muovere un po' la acque, perché questa pandemia sta cambiando molte cose, non solo nel mondo della salute e dell'economia, m anche in quello liturgico". Don Marco Gallo, direttore della Rivista di Pastorale Liturgica, spiega perché ha scelto di dedicare gli ultimi due numeri, distribuiti gratis on-line, alla quarantena e alla Fase 2. "Nella prima fase liturgia e preghiera non si sono fermate ma si sono spostate in ambito digitale. Ora viviamo liturgie sanificate, con regole di distanziamento, l'accoglienza da parte dei volontari e celebriamo con le mascherine. Ci sembra un laboratorio straordinario di pastorale liturgica e nonostante qualche resistenza è un momento che lo Spirito ci invita a vivere con entusiasmo". 

"Forse ci voleva lo spavento del virus per riaccendere la spiritualità in un mondo scristianizzato", lo sostiene il vaticanista e scrittore Enzo Romeo nel libro "Vuoto a credere", editrice Ancora. "Non mi ha scandalizzato che durante la pandemia abbiamo visto risorgere anche una certa religiosità popolare: sono sempre espressioni del desiderio di avere risposte, di misurarsi con il mistero. La fatica e l'impegno di chi ha responsabilità pastorali è far sì che quel momento di emotività, quella scintilla di spiritualità, non si spenga ma diventi una fiamma permanente e si torni a un rapporto misurato e adulto con la propria fede". 

Con noi:

Don Marco Gallo, direttore della Rivista di Pastorale Liturgica, parroco di Verzuolo (Diocesi di Saluzzo)

Enzo Romeo, vaticanista e scrittore, caporedattore del Tg2, autore del libro "Vuoto a credere: la fede, la chiesa e il papa al tempo del coronavirus" (Ancora)

 

Conduce:

Fabio Colagrande

 

 

15 giugno 2020