Cerca

Vatican News

Immuni: la app anti coronavirus

Il lieve miglioramento della situazione dei contagi da coronavirus in Italia ha riaperto il dibattito sull’avvio della Fase 2, quella cioè che permetterà ad alcune realtà economiche di ripartire. Il governo, tuttavia, frena ribadendo la necessità di attendere almeno la fine del mese prima di valutare un allentamento delle misure. Intanto si riflette sull’ipotesi di utilizzare una app che dovrebbe monitorare i contatti tra i cittadini per limitare eventuali nuovi focolai di contagio. 

Ne parliamo con l’esperto di Cybersicurezza Pierluigi Paganini

Ma in questi giorni si guarda anche la cattiva gestione dell’emergenza sanitaria in diverse realtà del paese. Una situazione che avrebbe favorito in alcuni casi l’espansione del virus. A far discutere è anche la macchina della prevenzione a livello terrotoriale. Molti malati denunciano di essere stati lasciati soli e di non aver ricevuto le risposte necessarie ad affrontare le prime fasi della malattia, come ci racconta in questa intervista di Alessandro Guarasci, la signora Giovanna Marchese, commerciante di Roma.

Conduce: Stefano Leszczynski

21 aprile 2020