Cerca

Vatican News

Benessere psicologico: meno di quattro bimbi su cinque sono felici della propria vita - seconda parte

Ansie, paure, stress, gli italiani ne sono afflitti ogni anno con sempre maggiore intensità e l’emergenza da pandemia ha aggravato uno scenario già consolidato negli anni. Lo scorso anno, uno studio dell’Istituto di Fisiologia Clinica del Cnr, rilevava che circa sette milioni di italiani tra i 15 e i 74 anni – il 15,1% della popolazione , ne faceva uso almeno una volta nel corso dell’anno.  Dati sottostimati, che non hanno potuto tener conto del consumo di psicofarmaci senza prescrizione, come quelli comprati sul mercato nero.
E fa riflettere l’età minima che in queste cifre viene segnalata: 15 anni, l’adolescenza che si traduce qualche volta in momento di infelicità e inqutidine, per diversi fattori. Stando ad un recente studio Unicef Innocenti Report Card effettuato su 41 paesi ricchi, un numero impressionante di bambini e ragazzi non raggiunge un livello di benessere mentale soddisfacente. Un malaessere in cui ad incidere sembrano essere con forza le relazioni, amicali, scolastiche e soprattutto familiari. 

Con noi: 

Patrizia Faustini - Portavoce ufficio di ricerca UNICEF Innocenti di Firenze

Dott. Alberto Pellai -
Medico psicoterapeuta ricercatore presso il dipartimento di scienze biomediche dell'università degli Studi di Milano. Autore del libro "Mentre la tempesta colpiva forte. Quello che noi genitori abbiamo imparato in tempi di emergenza (de Agostini ed)

Fabio Specchiulli - Psicoterapeuta della Centrale di Risposta Nazionale della Croce Rossa Italiana 

Conduce: Paola Simonetti

16 ottobre 2020