Cerca

Vatican News

Chiesa: la dura vita dei marinai, dei pescatori e delle loro famiglie nella preghiera del Papa - 11.08.2020

"Ci sono delle motivazioni specifiche per gli ultimi interventi del Santo Padre per la gente del mare". "A giugno, spiega padre Bruno Ciceri, direttore della Stella Maris-Apostolato del Mare,  scorso, ha voluto ringraziare i marittimi per il lavoro svolto durante il periodo del lockdown, quando tutto era fermo, e i marittimi hanno continuato a trasportare il 90% delle merci e soprattutto hanno trasportato equipaggiamenti medici da una parte all'altra del mondo". "Il secondo intervento del Santo Padre è stato fatto il 13 di luglio scorso, che è la cosiddetta domenica del mare, una domenica in cui ecumenicamente, con le altre denominazioni cristiane, si cerca di ringraziare i marittimi per il lavoro che fanno perché rendono la nostra vita più facile. E poi, questa intenzione di preghiera ,di agosto anche perché quest'anno noi celebriamo i 100 anni della fondazione dell'Apostolato del Mare e volevamo rimarcare questa nostra realtà". "Ma penso che il motivo principale per cui il Santo Padre è così vicino alla gente del mare, è perché il mondo marittimo è una delle periferie in cui la Chiesa è presente, in cui la Chiesa lavora. I porti sono proprio alla periferia delle città. E noi siamo presenti lì. E poi devo dire, purtroppo, nel mondo marittimo sono presenti alcuni temi che sono molto cari a Papa Francesco, per il tipo di sofferenza della gente. Pensiamo al lavoro forzato, alla tratta delle persone, alla schiavitù". 

"I video del Papa per diffondere le intenzioni di preghiera mensili del Santo Padre sono un’iniziativa di portata globale. Sono sviluppati, spiega Andrea Sarubbi, dalla Rete Mondiale di Preghiera del Papa (già Apostolato della Preghiera), un’opera pontificia la cui missione è di mobilitare i cattolici attraverso la preghiera e l’azione di fronte alle sfide dell’umanità e della missione della Chiesa. Sfide, presentate sotto forma di intenzioni di preghiera affidate dal Papa a tutta la Chiesa". Fondata nel 1844 come Apostolato della Preghiera è presente in 98 Paesi ed è composta da più di 35 milioni di cattolici. 

Con noi: 

padre Bruno Ciceri, Direttore internazionale della Stella Maris-Apostolato del Mare del Dicastero per la Promozione integrale dei diritti umani; 

Andrea Sarubbi, della Rete Mondiale di Preghiera del Papa, Opera Pontificia,  già Apostolato della Preghiera; 

Conduce: Luca Collodi 

11 agosto 2020