Cerca

Vatican News

Intervista a Rina Solaroli, volontaria Comunità Papa Giovanni XXIII

Alessandro Di Bussolo – Città del Vaticano

Rina Solaroli ha 78 anni, e da cinque è volontaria nella “Casa dei nonni” di Forlì della Comunità Papa Giovanni XXIII, un centro diurno dove offre il suo servizio ogni giorno come cuoca, ma anche stando accanto agli anziani ospiti della struttura, autosufficienti e non, perché, ci dice “anche io sono un po’ anziana, però sono ancora abbastanza attiva”. Per 13 anni ha assistito marito malato di Alzheimer, e gli ultimi 6 in una situazione grave. Nel 2015, con la scomparsa del marito, Rina si era un po' chiusa in sé stessa, restava sempre a casa.

Grazie al genero, volontario alla “Casa dei nonni” e agli altri volontari che le hanno proposto di unirsi a loro, a novembre del 2015 ha iniziato a il suo servizio nella Casa, ritrovando così la voglia di vivere e di aiutare gli altri. Nella struttura spesso si trova a operare fianco a fianco con giovani scout e studenti tirocinanti. Con lei paliamo della sua esperienza di co-protagonismo nella società e nella Chiesa, alla luce del primo Congresso internazionale di pastorale degli anziani, previsto a Roma dal 29 al 31 gennaio 2020, e organizzato dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita.

23 gennaio 2020