Cerca

Vatican News
 Celebrazione dei Vespri a conclusione della Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani nel 2020 Celebrazione dei Vespri a conclusione della Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani nel 2020  (Vatican Media)

Il Papa chiuderà la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani

Con la celebrazione dei Vespri nella basilica di San Paolo fuori le Mura, Francesco concluderà l'appuntamento ecumenico di inzio anno incentrato per il 2022 sul tema: “In Oriente abbiamo visto apparire la sua stella e siamo venuti qui per onorarlo”

Vatican News

L’ufficio delle celebrazioni liturgiche ha reso noto che, martedì 25 gennaio, alle 17.30, nella basilica di San Paolo fuori le Mura, il Papa presiederà la celebrazione dei Secondi Vespri nella solennità della Conversione di san Paolo apostolo, a conclusione della Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani sul tema: “In Oriente abbiamo visto apparire la sua stella e siamo venuti qui per onorarlo” (cfr. Mt 2, 2). Lo scorso anno, il cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani, aveva presieduta la celebrazione in sostituzione del Papa, sofferente per la sciatalgia.

Il tema della Settimana 2022, in programma dal 18 al 25 gennaio e che coinvolge le Chiese e le confessioni cristiane di tutto il mondo, è stato scelto dal Consiglio delle Chiese del Medio Oriente per rievocare l'esperienza dei Magi. Nel corso della Settimana, tutte le comunità sono invitate a riflettere su un aspetto particolare in cui sarà declinato il tema generale.

Abbiamo visto apparire la sua stella”, è il titolo del primo giorno, mentre il secondo sarà guidato dal tema: “Dove si trova quel bambino, nato da poco, il re dei Giudei?”. “Queste parole misero in agitazione tutti gli abitanti di Gerusalemme, e specialmente il re Erode” è al centro del terzo giorno. Il quarto si snoderà intorno a “Tu Betlemme [...] non sei certo la meno importante”. Nel quinto giorno la frase che accompagna la riflessione si intola: “Apparve ancora a quei sapienti la stella che avevano visto in oriente”. Per il sesto il tema è “Videro il bambino e sua madre, Maria. Si inginocchiarono e lo adorarono”. Nella settima giornata si invita a pregare sui doni del Magi: “Gli offrirono regali: oro, incenso e mirra”. Infine, la proposta dell’ottavo e ultimo giorno è: “Essi presero allora un’altra strada e ritornarono al loro paese”.

14 gennaio 2022, 13:35