Cerca

Vatican News

Francesco: l’economia sociale è il cammino da seguire per un vero sviluppo

Nel videomessaggio rivolto ad una organizzazione argentina, l’Associazione cristiana dei dirigenti di impresa (Acde) in occasione dell'incontro incentrato sul tema "Verso un capitalismo più umano”, il Papa esorta ad investire nel bene comune

Amedeo Lomonaco – Città del Vaticano

La visione cristiana dell’economia e della società è diversa “da quella pagana o ideologica” e nasce “dal messaggio di Gesù, dalle beatitudini”. Tutti, anche sindacalisti, imprenditori e lavoratori, sono chiamati a partecipare “alla costruzione di una comunità giusta”. Il cammino da seguire, sottolinea Francesco nel videomessaggio, è quello “dell’economia sociale”.

Il rischio delle catene di Sant’Antonio

Le finanze portano al rischio di “finire come la catena di sant’Antonio”. “Crediamo che c’è molto - spiega il Papa - ma alla fine non c’è niente”. Si deve tornare “all’economia del concreto”. Il concreto, osserva il Pontefice, è legato alla produzione, al lavoro di tutti, alle famiglie, alla patria, alla società. L’economia deve avere una dimensione sociale e per creare occupazione, ricorda il Papa, è importante il potere delle piccole e medie imprese perché “la creatività viene sempre dal basso”.  

Creare fiducia sociale

Si deve “investire nel bene comune, non nascondere i soldi in paradisi fiscali”. “L’investimento - sottolinea il Papa - è dare vita, è creare”. Il Pontefice indica dunque una via: quella del “saper investire” e della trasparenza. Non si deve, invece, optare per decisioni che portano a nascondere o a trovare “accordi sottobanco”. Si deve “creare gradualmente la fiducia sociale”. Mai, conclude Francesco, si deve tradire la fiducia.

Verso un capitalismo più umano

Il 24.mo incontro dell’Associazione cristiana dei dirigenti di impresa (Acde), in programma dal 30 giugno al primo luglio ed incentrato sul tema “Verso un capitalismo più umano , esorta a riflettere su come il capitalismo deve evolvere per generare prosperità e sviluppo per tutti. Al centro dei lavori, anche le possibili strade da intraprendere per mitigare i danni economici che si sono accentuati a causa della pandemia. Si osserva con preoccupazione - scrivono i promotori dell’incontro - un incremento di disuguaglianze e della povertà. Tutti sono chiamati ad impegnarsi per rispondere alle sfide attuali per costruire un presente e un futuro con opportunità di sviluppo. Quest’anno, l'Associazione cristiana dei dirigenti di impresa celebra un anniversario importante, il centenario della nascita dell'imprenditore argentino Enrique Shaw, fondatore di Acde, nato a Parigi il 26 febbraio del 1921. "Non posso nascondere la gioia che ho provato poco tempo fa - sottolinea il Papa nel videomessaggio - nel firmare la virtù eroica di Enrique Show. Chiedo a lui che vi accompagni in questo incontro, e che vi faccia progredire".

30 giugno 2021, 15:00