Cerca

Vatican News

Papa Francesco: la preghiera per vivere la grazia della fratellanza

Nel primo video del Pontefice del 2021, l’intenzione di preghiera di gennaio è dedicata alla fraternità che spinge a conoscere e ad amare gli altri, “fratelli e sorelle di altre religioni”

Benedetta Capelli – Città del Vaticano

Si apre nel segno della fratellanza il primo video del Papa del 2021, nel quale Francesco raccomanda alla Chiesa di pregare per tutto il mese di gennaio. Un’intenzione, sviluppata dalla Rete Mondiale di Preghiera del Papa (Apostolato della Preghiera) con il sostegno di Vatican Media, che richiama la recente enciclica Fratelli tutti e prima ancora l’importante Documento sulla Fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune, sottoscritto da Francesco e dal Grande Imam di Al-Azhar Ahmad Al-Tayyeb ad Abu Dhabi, il 4 febbraio 2019.

Fratelli che pregano

“Pregando Dio – afferma il Papa – seguendo Gesù ci uniamo come fratelli a chi prega seguendo altre culture, altre tradizioni e altre credenze”. La preghiera come filo che unisce, anello di congiunzione di “fratelli che pregano”.

La fratellanza ci porta ad aprirci al Padre di tutti e a vedere nell'altro un fratello, una sorella, con cui condividere la vita o sostenersi a vicenda, per amare, per conoscere. 

Francesco ricorda che “la Chiesa valorizza l'azione di Dio nelle altre religioni”, non dimenticando che “per noi cristiani la fonte della dignità umana e della fraternità è nel Vangelo di Gesù Cristo”.

L’essenziale

Nel pensiero del Papa c’è l’invito a guardare all’essenziale, a tornare alle fonti:

L'essenziale della nostra fede è l'adorazione nei confronti di Dio e l'amore per il prossimo.

Consci di questa certezza, si apre davanti un orizzonte di grazia:

Preghiamo perché il Signore ci dia la grazia di vivere in piena fratellanza con i fratelli e le sorelle di altre religioni, senza litigare, pregando gli uni per gli altri, aperti a tutti.

Il cammino verso la pace

“Dopo un 2020 segnato dall'impatto della pandemia, a livello sia sanitario che socioeconomico, è particolarmente importante che questa intenzione del Santo Padre ci aiuti a vederci davvero di più come fratelli e sorelle nel cammino verso la pace che diventa sempre più necessario”. E’ il pensiero di padre Frédéric Fornos, direttore internazionale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa, che ricorda l’ottavo capitolo della recente enciclica di Francesco, nel quale si sottolinea l’importanza delle religioni “per la costruzione della fraternità e per la difesa della giustizia nella società”. L’auspicio di padre Fornos è che attraverso la fratellanza si affrontino le sfide del mondo e della casa comune. “La fraternità, che rispetta e valorizza la diversità, è – conclude – lo stile del Regno di Dio”. 

05 gennaio 2021, 17:00