Cerca

Vatican News

L'aiuto di Francesco al Programma Alimentare Mondiale

Un donativo simbolico di 25 mila euro al PAM, come ulteriore segno di sollecitudine di fronte all’attuale emergenza globale per la pandemia

"Mediante il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale e con la collaborazione del Rappresentante Permanente della Santa Sede presso la FAO, l’IFAD e il Programma Alimentare Mondiale (PAM), Papa Francesco ha stabilito di inviare un donativo simbolico di 25 mila euro al PAM, come ulteriore segno di sollecitudine di fronte all’attuale emergenza in corso". Così la nota diffusa oggi dalla Sala Stampa Vaticana. 

"In particolare - viene messo in rilievo - tale somma vuol essere un’immediata espressione del sentimento di vicinanza da parte del Santo Padre verso le persone colpite dalla pandemia e verso coloro che sono impegnati nei servizi essenziali a favore dei poveri e delle persone più deboli e vulnerabili della nostra società". Un altro gesto di paterno incoraggiamento del Papa "verso il lavoro umanitario dell’Organizzazione e verso altri Paesi che, in questo tempo di crisi, volessero aderire a forme di sostegno per lo sviluppo integrale e la salute pubblica, e di contrasto all’instabilità sociale, alla mancanza di sicurezza alimentare, alla crescente disoccupazione, al collasso dei sistemi economici delle nazioni più vulnerabili.  

03 luglio 2020, 14:37