Cerca

Vatican News
Cattedrale metropolitana di San Paolo, Brasile Cattedrale metropolitana di San Paolo, Brasile 

La preghiera del Papa per la gente di San Paolo del Brasile

Papa Francesco ha chiamato telefonicamente il cardinale Odilo Pedro Scherer, arcivescovo metropolita di San Paolo del Brasile, esprimendo grande preoccupazione per il crescente numero di malati e la perdita di vite umane nella arcidiocesi a causa della pandemia di coronavirus. Alla Chiesa e a tutta la cittadinanza la vicinanza, la solidarietà e la preghiera del Pontefice

Silvonei Protz - Città del Vaticano

L'arcivescovo di San Paolo del Brasile, il cardinale Odilo Pedro Scherer, ha reso noto che oggi, sabato 9 maggio, alle ore 11.50, è stato piacevolmente sorpreso dalla telefonata personale di Papa Francesco. In una nota il porporato ha riferito che il Santo Padre ha chiesto quale fosse la situazione nella città di San Paolo, a seguito di informazioni ricevute sulla grave situazione della pandemia nel capoluogo. Il Pontefice ha espresso grande preoccupazione per il crescente numero di malati e la perdita di vite umane, promettendo di pregare per tutti.

Papa Francesco ha voluto anche sapere quale sia la condizione dei poveri, numerosi nei sobborghi di San Paolo, e ha espresso la sua preoccupazione per la loro situazione, sapendo che non sempre hanno una casa o condizioni adeguate per seguire le misure preventive contro il contagio da Covid-19. Il Pontefice ha poi espresso la sua vicinanza e la sua solidarietà a tutta la popolazione di San Paolo, assicurando di pregare costantemente per la cara popolazione brasiliana.

Infine - ha aggiunto il cardinale Scherer - Papa Francesco ha chiesto di trasmettere a tutti la sua benedizione apostolica e ha raccomandato di pregare per lui. Il porporato ha quindi ringraziato il Santo Padre per le sue parole, fonte di grande conforto per i brasiliani di San Paolo, ai quali ha trasmesso la vicinanza del Pontefice e la sua benedizione apostolica.

09 maggio 2020, 19:18