Cerca

Vatican News

Il Papa:il Signore è la roccia sicura e forte

Gabriella Ceraso - Città del Vaticano

 Non edifichiamo la nostra vita e non poggiamo le nostre speranze e le nostre sicurezze su apparenze e cose passeggere scegliamo la sicurezza che è il Signore. Così il Papa nell’omelia a casa santa Marta questa mattina. Francesco Come nel Vangelo di oggi, paragona l’uomo saggio all’uomo stolto: la differenza è seguire Gesù vivendo la sua parola oppure rifarci solo il trucco, vivendo di apparenze e non della sostanza del Verbo incarnato:

 

La roccia. Così è il Signore. Chi si affida al Signore sarà sempre sicuro, perché le sue fondamenta sono sulla roccia. È quello che dice Gesù nel Vangelo. Parla di un uomo saggio che ha costruito la sua casa su una roccia, cioè sulla fiducia nel Signore, sulle cose serie. E questa fiducia, anche, è un materiale nobile, perché il fondamento di questa costruzione della nostra vita è sicuro, è forte.

Saremo felici tutti se andremo a Cristo e come peccatori invocheremo la sua salvezza: che il Signore ci dia la grazia è la preghiera finale del Papa di discernere tra sabbia e roccia e lì edificare la nostra vita. 

05 dicembre 2019, 13:30