Cerca

Vatican News
I nuovi Nunzi (da sinistra):  Paolo Borgia, Antoine Camilleri e Paolo Rudelli I nuovi Nunzi (da sinistra): Paolo Borgia, Antoine Camilleri e Paolo Rudelli 

Borgia, Camilleri, Rudelli i nuovi tre Nunzi nominati dal Papa

Papa Francesco ha nominato tre nuovi Nunzi apostolici: si tratta di monsignor Antoine Camilleri, di monsignor Paolo Rudelli, e di monsignor Paolo Borgia

Il Papa ha nominato oggi tre nuovi Nunzi apostolici: qualche cenno biografico di ciascuno:

Monsignor Camilleri

Monsignor Camilleri, finora Sotto-Segretario per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato, è stato nominato arcivescovo titolare di Skálholt, in Islanda, e a lui è stato affidato nello stesso tempo l’ufficio di Nunzio apostolico.
Nato a Sliema (Malta) il 20 agosto 1965, Camilleri è stato ordinato sacerdote il 5 luglio 1991 e incardinato a Malta. E’ laureato in Giurisprudenza e in Diritto Canonico. Entrato nel Servizio diplomatico della Santa Sede il 9 gennaio 1999, ha prestato la propria opera presso le Rappresentanze Pontificie in Papua Nuova Guinea, Uganda, Cuba e presso la Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato. Il 22 febbraio 2013, ha svolto l’incarico di Sotto-Segretario della Sezione Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato. Conosce 7 lingue: italiano, inglese, spagnolo, francese, portoghese, rumeno, russo.

Monsignor Rudelli

Monsignor Paolo Rudelli, finora Inviato Speciale, Osservatore Permanente della Santa Sede presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, è stato nominato arcivescovo titolare di Mesembria, in Bulgaria, e a lui è stato affidato allo stesso tempo l’ufficio di Nunzio Apostolico.
Monsignor Paolo Rudelli è nato a Gazzaniga (Italia) il 16 luglio 1970. Ordinato sacerdote il 10 giugno 1995, è incardinato a Bergamo. Possiede la licenza in Diritto Canonico e la laurea in Teologia Morale. Entrato nel Servizio diplomatico della Santa Sede il 1° luglio 2001, monsignor Rudelli ha prestato la propria opera nelle Rappresentanze Pontificie in Ecuador e in Polonia e presso la Sezione per gli Affari Generali della Segreteria di Stato. E’ stato nominato Inviato Speciale con funzioni di Osservatore Permanente presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, il 20 settembre 2014. Quattro le lingue conosciute: inglese, francese, spagnolo e polacco.

Monsignor Borgia

Infine Papa Francesco ha nominato monsignor Paolo Borgia, finora Assessore per gli Affari Generali della Segreteria di Stato, arcivescovo titolare di Milazzo, in Italia, affidandogli allo stesso tempo l’ufficio di Nunzio Apostolico.
Monsignor Paolo Borgia nasce a Manfredonia (Foggia) il 18 marzo 1966. E' ordinato sacerdote il 10 aprile 1999 e incardinato a Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo. E’ laureato in Diritto Canonico. Entrato nel Servizio diplomatico della Santa Sede il 1° dicembre 2001, ha prestato la propria opera nelle Rappresentanze Pontificie nella Repubblica Centrafricana, in Messico, Israele, Libano; presso la Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato e presso la Sezione per gli Affari Generali della medesima Segreteria di Stato. Monsignor Borgia il 4 marzo 2016 è stato nominato Assessore per gli Affari Generali della Segreteria di Stato, il 4 marzo 2016. Le lingue da lui conosciute sono l’inglese, lo spagnolo e il francese.

03 settembre 2019, 12:03