Versione Beta

Cerca

Vatican News
I vescovi francesi in Assemblea plenaria I vescovi francesi in Assemblea plenaria  (AFP or licensors)

Papa ai vescovi francesi: perseverare nella lotta contro la pedofilia

Papa Francesco in un messaggio a firma del segretario di Stato Vaticano, cardinale Pietro Parolin, incoraggia i vescovi francesi a perseverare con “determinazione” nella lotta contro la pedofilia ed a rimanere fedeli alla linea della “tolleranza zero” contro crimini che hanno lasciato nelle vittime, “ferite” che “non conosceranno mai la prescrizione”

Il Messaggio del Papa è stato letto ieri sera a Lourdes ai vescovi francesi riuniti in Assemblea plenaria. In assemblea, l’episcopato transalpino sta affrontando la questione degli abusi nella Chiesa, alla luce anche dei recenti fatti che sono emersi e sono attualmente al vaglio della giustizia. I vescovi hanno anche incontrato per la prima volta tutti insieme sabato pomeriggio 8 vittime di abuso. “In un contesto reso difficile, a causa soprattutto dei gravi errori commessi da alcuni membri della Chiesa – si legge nel messaggio -, il Santo Padre vi incoraggia a perseverare nella lotta contro la pedofilia, senza mai dimenticare di riconoscere e sostenere l’umile fedeltà vissuta nel quotidiano, con la grazia di Dio, da tanti preti, religiosi e religiose, consacrati e fedeli laici”.

Le ferite delle vittime degli abusi non conosceranno mai la prescrizione

Il Papa lancia un auspicio: “Che l’accoglienza e l’ascolto delle vittime, le cui ferite non conosceranno mai la prescrizione, possano affermare la vostra determinazione nella messa in atto della tolleranza zero e il vostro lavoro, affinché ciascun battezzato si senta coinvolto nella trasformazione ecclesiale e sociale di cui tanto abbiamo bisogno”.

L’evangelizzazione dei giovani e la cultura dell’incontro all’interno della società

Nel messaggio Francesco tocca anche altre questione sulle quali i vescovi francesi in questi giorni stanno lavorando, soffermandosi in particolare sull’accompagnamento e l’evangelizzazione dei giovani, invitando a “invocare fortemente lo Spirito Santo” perché la Chiesa si possa aprire a “vie nuove in sintonia con le attese dei giovani e con la ricerca di una spiritualità profonda e di un senso di appartenenza più concreto”. Infine il Santo Padre ha incoraggiato l’episcopato di Francia a “promuovere una cultura dell’incontro all’interno della società”.
 

06 novembre 2018, 13:03