Versione Beta

Cerca

Vatican News

Papa Francesco: canto e musica linguaggi per testimoniare il Vangelo

Papa Francesco agli “Alunni del Cielo”, gruppo di giovani che dal 1968 annunciano il Vangelo con la musica e il canto: “superando ogni frontiera, diffondete un messaggio di pace e di fraternità”

Amedeo Lomonaco – Città del Vaticano

La musica e il canto sono linguaggi per “testimoniare il Vangelo” e per “arrivare al cuore di tutti, anche a quanti sono lontani dalla Chiesa o dalla fede”. Si lega a questa speciale forma di apostolato il discorso rivolto da Papa Francesco ai membri dell’Associazione “Alunni del Cielo”. (Ascolta il servizio con la vice del Papa)

Nel 1968, ha ricordato il Pontefice, il fondatore di questa Associazione,  il gesuita padre Giuseppe Arione, ha opposto alla contestazione “l’atteggiamento dell’accoglienza”: “si dedicò ad una forma di apostolato che utilizzava la musica e il canto come linguaggi capaci di trasmettere in modo universale la bellezza” dell’amore cristiano:

E verso gli altri, ricordando la pastorale del vostro Fondatore in favore dei poveri e dei circensi, potrete continuare ad accogliere queste persone nelle vostre comunità e famiglie, ascoltandoli, cantando insieme a loro il “Vangelo dei piccoli”. Questo è il vostro modo di essere Chiesa missionaria, capace di contagiare e attirare coloro che attendono, magari senza saperlo, l’incontro con Gesù.

Avere cura della propria vita interiore

Il Papa ha poi incoraggiato i giovani dell’Associazione “a portare avanti il carisma” di padre Arione, “rinnovandolo nelle forme ma conservandone l’ispirazione profetica, ancora valida e attuale”:

Per fare questo, è necessario avere cura della propria vita interiore, senza lasciarsela “rubare” dal frastuono mondano, ma coltivarla mediante la preghiera personale e comunitaria, l’ascolto della Parola di Dio, la partecipazione assidua ai Sacramenti, specialmente alla Confessione e all’Eucaristia.

Essere “polifonici”

“Il canto - ha detto il Pontefice - è un linguaggio che porta alla comunione dei cuori”. “Nel coro - ha aggiunto - si sperimenta la gioia e il fascino della polifonia”:

Vi esorto ad essere “polifonici” anche nella vita di ogni giorno, sia tra di voi che con gli altri. Anzitutto tenete presente che, più ancora che per la bellezza dei vostri canti, vi riconosceranno come discepoli e testimoni di Cristo se vi amate gli uni gli altri come Lui ci ha amati. Perciò siete chiamati ad essere un cuore solo e un’anima sola.

Missione evangelizzatrice

Quella degli “Alunni del Cielo” è una vera e propria missione per la Nuova Evangelizzazione. Annunciano il Vangelo con la musica e il canto, con concerti in tutta Italia e in Europa. Il ricavato dei loro concerti è interamente destinato alle attività caritative delle associazioni e delle missioni che richiedono il sostegno dell’Associazione.

Photogallery

Incontro di Papa Francesco con l'Associazione "Alunni del Cielo"
10 novembre 2018, 12:42