Versione Beta

Cerca

Vatican News
La Sacra Scrittura ha il potere di trasformare la vita di chi l'accoglie La Sacra Scrittura ha il potere di trasformare la vita di chi l'accoglie 

Francesco: la Parola rompe i nostri schemi e ci riorienta verso Dio

Udienza del Papa, stamattina, nell'Auletta dell'Aula Paolo VI, alla Delegazione della Società Biblica Americana presente a Roma per il ritiro annuale. Tema dell'incontro: il potere della Parola di Dio. La Parola "fa la verità in noi", ha detto Francesco

Adriana Masotti - Città del Vaticano

‘Trasformare la vita delle persone attraverso la Parola di Dio’, è l’impegno al centro delle attività della Società Biblica Americana, così come è espresso dal suo ‘Statuto’, e che Francesco incoraggia a proseguire rivolgendosi stamattina ai membri, circa 40 persone, del Consiglio di amministrazione. Il Papa conferma: (Ascolta il servizio con la voce del Papa)

Davvero la Parola di Dio ha il potere di trasformare la vita, perché «è viva, efficace e più tagliente di ogni spada a doppio taglio; essa […] discerne i sentimenti e i pensieri del cuore. Con questo passaggio della Lettera agli Ebrei vorrei esprimere i miei auguri a voi, che siete venuti a Roma per il vostro ritiro annuale, incentrato proprio sul potere della Parola divina.

La Parola non rimane senza effetto

La Parola di Dio, spiega “è viva ed efficace”. Mediante essa Dio creò il mondo, con la Parola Gesù “ha ridato vita a cuori spenti”. E citando il profeta Isaia dice: “essa non rimane senza effetto, senza compiere ciò per cui Dio ce l’ha donata”.

Vi auguro di accogliere sempre la Bibbia nella sua unicità preziosa: come parola che, impregnata di Spirito Santo datore di vita, ci comunica Gesù, che è la vita, e così rende feconde le nostre vite. Nessun altro libro ha lo stesso potere.

La Parola scava nel profondo dell'anima

Ancora, la Parola di Dio è tagliente. E Francesco spiega che pur portando la consolazione del Signore, essa, penetrando nel profondo “è anche spada che immette una salutare inquietudine nel cuore”.

Il doppio taglio di questa spada al momento può far male, ma in realtà è benefico, perché recide quel che ci allontana da Dio e dall’amore.

La Parola rompe gli schemi

La Parola di Dio poi ‘discerne i pensieri e i sentimenti’, portando verità, “dissipando falsità e doppiezze” e riorientando continuamente “la rotta della vita verso Dio”.

La Parola di Dio, infatti, porta sempre novità, è inafferrabile, sfugge alle nostre previsioni e spesso rompe i nostri schemi.

“Lasciarsi leggere dalla Parola”, conclude il Papa, ci fa diventare a nostra volta “libri aperti", "testimoni di Gesù e annunciatori della sua novità”.
 

31 ottobre 2018, 10:06