Versione Beta

Cerca

Vatican News

Papa in Lituania: un popolo in festa per abbracciare Francesco

La Lituania, prima tappa del viaggio apostolico nei Paesi Baltici, che sta accogliendo Papa Francesco

Amedeo Lomonaco – Città del Vaticano

La storia della Lituania, segnata da decenni di ateismo ma anche da una grande effervescenza religiosa, sta per vivere un’altra pagina indelebile. E’ la seconda volta, dopo quella di San Giovanni Paolo II nel 1993, di un Pontefice in questo Paese baltico. Sulla realtà della Chiesa in Lituania, dove i cattolici sono circa l’80 per cento, si sofferma in questa video intervista, rilasciata a Vatican News, il cardinale Audrys Juozas Bačkis, arcivescovo emerito di Vilnius:

Intervista al card. Bačkis

L’accoglienza e i primi incontri

La giornata odierna è ricca di eventi in programma a Vilnius, capitale del Paese. Dopo l’arrivo all’aeroporto internazionale, il primo appuntamento è la cerimonia di benvenuto. In questa occasione due bambini, in abito tradizionale, offrono dei fiori al Pontefice. Dopo il trasferimento al Palazzo presidenziale, Francesco incontra il presidente del Paese, la signora Dalia Grybauskaitė. In seguito, si tiene l’incontro con le autorità, la società civile e il corpo diplomatico.

La visita al Santuario Mater Misericordiae

Dopo il pranzo nella sede della nunziatura apostolica, il pomeriggio si apre con la visita al Santuario Mater Misericordiae. L’effige della Mater Misericordiae – un dipinto del 1620 circa – appartiene all’iconografia delle “Madonne nere”. Testimonianze di segni miracolosi si sono accumulate, nei secoli, fino ad oggi. In particolare, la devozione verso la Madre della Misericordia è stata di grande sostegno per i cattolici durante il regime sovietico.

Incontro con i giovani e visita alla cattedrale

Atro momento centrale della prima giornata di Papa Francesco in Lituania è l’incontro con i giovani nella piazza della cattedrale. Un appuntamento scandito, da canti tradizionali, danze e testimonianze. L’evento successivo è la visita alla cattedrale dei Santi Stanislao e Ladislao. Papa Francesco è accolto dal parroco e si sofferma in preghiera nella cappella di San Casimiro, dove ad attenderlo ci sono circa 60 suore e sacerdoti anziani. La giornata si chiude con la cena in nunziatura.

22 settembre 2018, 06:20