Versione Beta

Cerca

VaticanNews
La Fondazione Don Tonino Bello attende il Papa La Fondazione Don Tonino Bello attende il Papa 

Il Papa in Puglia sui passi di don Tonino Bello

Visita di quattro ore in Puglia: prima nel paese natale del presule e poi a Molfetta dove è stato vescovo. Don Ton ino Bello è stato il precursore di quella “Chiesa in uscita” e per i poveri, cara a Francesco

Questa mattina alle 7.00 il Papa ha lasciato il Vaticano e in aereo si è recato in Puglia sui passi di don Tonino Bello, l'ex vescovo di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi ricordato come pastore degli ultimi e soprattutto come apostolo della pace e del disarmo. La visita cade a 25 anni dalla morte di "don Tonino", avvenuta a Molfetta il 20 aprile del 1993, e prima di giungere nella città che per 11 anni lo ha visto come Pastore fino alla morte prematura per tumore, il Papa è giunto anche nel suo paese natale, Alessano, in provincia di Lecce, dove era nato il 18 marzo 1935, nel cui cimitero il presule è sepolto. Don Tonino Bello viene considerato un precursore di quella "Chiesa in uscita", "povera e per i poveri", cara a Papa Francesco. Il 27 novembre 2007 la Congregazione per le Cause dei Santi ne ha avviato il processo di beatificazione.

Il programma della visita

Saranno meno di quattro ore di visita, tra le due località pugliesi ma dense di contenuti e implicazioni. Francesco, giunto in aereo allo scalo militare di Galatina da Ciampino, è arrivato in elicottero alle 8.30 ad Alessano, dove ha sostato in preghiera sulla tomba di don Tonino ed ha salutato i familiari. Quindi ha incontrato i fedeli, pronunciando un discorso, sul piazzale antistante il cimitero. “Speriamo di vedere presto don Tonino beato!”. A fare proprie le parole di “una tenerissima lettera” di due ragazzi che non hanno conosciuto don Tonino Bello è stato mons. Vito Angiuli, nel saluto rivolto al Papa ad Alessano, dopo la sosta di preghiera di Francesco sulla tomba del servo di Dio, a 25 anni dalla morte Il Papa quindi si trasferirà a Molfetta, dove celebrerà la Messa alle 10.30 sul porto, di fianco al Duomo. Alle 12.00 il decollo per far rientro in Vaticano.
 

20 aprile 2018, 07:14