Versione Beta

Cerca

Vatican News
Papa lava i piedi ad alcuni detenuti del carcere di Paliano Papa lava i piedi ad alcuni detenuti del carcere di Paliano 

Il Papa Giovedì Santo al carcere di "Regina Coeli"

Per la quarta volta in cinque anni di Pontificato, il Papa sceglie un carcere per compiere il rito della lavanda dei piedi. Il primo anno era andato al carcere minorile di Casal del Marmo, poi nel 2015 a Rebibbia. Lo scorso anno alla casa di reclusione di Paliano, in provincia di Frosinone

Giovedì Santo 29 marzo alle ore 16.00 Papa Francesco si reca in visita alla Casa di Reclusione di “Regina coeli” in Roma, per la celebrazione della Santa Messa “in Coena Domini”.

La visita prevede: l’incontro con i detenuti ammalati in infermeria; la celebrazione eucaristica con il rito della lavanda dei piedi a 12 detenuti, nella “Rotonda”; un incontro con alcuni detenuti della VIII Sezione.

Lo scorso anno al carcere di Paliano

"Una volta - ha ricordato lo scorso anno il Papa nell’omelia della Messa nel carcere di Paliano - i discepoli litigavano fra loro su chi fosse il più grande il più importante e Gesù disse: 'quello che vuole essere il più grande deve farsi piccolo e servitore', è quello che fa Dio con noi, tutti che siamo poveracci, ma lui è grande, lui è buono, ci ama, pensiamo - ha detto a proposito della lavanda dei piedi che stava per fare a 12 detenuti, tra cui 3 donne e un islamico - a questa cerimonia, che non è una cerimonia folclorica, è un gesto per ricordare quello che ha fatto Gesù, dopo di questo ha preso il pane e ha preso il vino e ci ha dato l'amore di Dio, pensiamo all'amore di Dio oggi". La visita del Papa, come nelle altre Messe “in Coena Domini” nelle carceri, ha sempre avuto un carattere strettamente privato.

20 marzo 2018, 13:49