Cerca

Vatican News
Lima (Perù) Lima (Perù)  (AFP or licensors)

Anderson: il Papa porta in Perù un messaggio di unità al Paese

Una visita, che si svolge in un momento particolarmente delicato per il Perù sia dal punto di vista politico che economico

Amedeo Lomonaco – Lima

Il Perù è un Paese lacerato da divisioni e da tensioni politiche. In questo scenario così complesso, Papa Francesco porta un messaggio di unità. E’ quanto sottolinea il segretario generale del Ministero degli Affari Esteri del Perù, Eric Anderson:

R. – Per noi è molto importante. Siamo un Paese cattolico e il Papa arriva in un momento molto importante della congiuntura politica ed economica; porta un messaggio di unità, di speranza: questo il popolo aspetta dal Santo Padre. La parola unità dice tutto: congresso e parlamento divisi, il presidente ha avuto problemi con il congresso … politicamente è diviso, questo Paese. E allora, speriamo che con la figura del Papa e con questo suo messaggio – unidos por la esperanza – tutti dimentichino i problemi politici e torniamo ad essere un solo popolo per ricevere il Papa.

D. – Un’immagine sintetica ed emblematica del popolo peruviano …

R. – E’ un popolo molto credente, religioso … A noi piace ricevere lo straniero … E’ un popolo che crede nel fatto che noi siamo un Paese che ha tutto per andare avanti; quello che noi vogliamo, come popolo, è uno sviluppo che annulli la povertà; e in questo contesto vogliamo ricevere il Papa e farlo sentire a casa sua.

D. – Dal Perù è partita una storia di fede bellissima …

R. – Sì: abbiamo tre santi. Santa Rosa da Lima, fra Martin de Porres e anche San Turibio de Mogrovejo, sono santi che condividiamo con tutta l’America e con tutto il mondo.

Ascolta e scarica l'intervista a Eric Anderson
14 gennaio 2018, 13:27