Cerca

Vatican News
23 aprile, Giornata mondiale del libro 23 aprile, Giornata mondiale del libro  (ANSA)

Giornata del Libro. Iniziative in tutto il mondo

Si celebra domani la Giornata Mondiale del libro promossa dall'Unesco. Tante le iniziative nonostante le limitazioni imposte dall'emergenza Covid-19: inviti alla lettura, maratone in streaming e attività per far ripartire un settore duramente provato dal lockdown

Paolo Ondarza - Città del Vaticano

 Il piacere della lettura di un buon libro è una ricchezza da riscoprire. Tanto più in tempi di quarantena. La 25ma Giornata mondiale del libro del diritto d’autore si celebra quest’anno in piena emergenza coronavirus.

Una rosa e un libro

Fissata fin dalla sua proclamazione, nel 1995 da parte dell’Unesco, al 23 aprile, data della morte di Cervantes, Shakespeare e Inca Garcilaso de la Vega, questa ricorrenza affonda le radici in Catalogna nella memoria liturgica di San Giorgio, sant Jordi, patrono della regione. Qui, secondo la tradizione, le donne rispondono al dono delle rose da parte dei loro innamorati, con un libro. Non a caso i librai di Barcellona sono soliti regalare una rosa per ogni volume venduto. Quest’anno a causa delle misure per contenere il Covid-19 il “Dia del llibre” non sarà caratterizzato come di consueto dai colori delle bancarelle che riempiono di vita la Rambla de Cataluña; tuttavia non mancano le iniziative per celebrare online questa giornata ideata dallo scrittore ed editore valenciano Vincent Claves  Andrés, celebrata per la prima volta in Spagna dal re Alfonso XIII il 7 ottobre 1926, giorno della nascita di Cervantes, e spostata dal 1930 al 23 aprile.

Maratone di lettura

Il sito dell’arcidiocesi di Barcellona propone una selezione di titoli per celebrare Sant Jordi in rete e sostenere l’editoria duramente provata dalla chiusura delle librerie. Sul web non mancano le maratone di lettura, come quella organizzata in Italia, con il patrocinio dell’Unesco, dalla Fondazione De Sanctis domani in diretta streaming dalle 11 alle 18. #Chileggenonsiferma è l’hashtag che il Gruppo Editoriale San Paolo ha lanciato per favorire la lettura di libri di qualsiasi editore, raggiungendo tutti i lettori direttamente a casa e sostenendo le librerie indipendenti, religiose e laiche duramente provate da questa emergenza.

Il Gruppo San Paolo per "ripartire"

“La lettura - si legge in un comunicato – ha la forza di far viaggiare, oltre ogni forma di restrizione. Con la lettura tutto rimane in movimento: la mente, il cuore, la fantasia e lo spirito”.  Durante il periodo di lockdown totale e anche in questi giorni in cui le prime librerie stanno riaprendo in alcune regioni d’Italia, Diffusione San Paolo offre la possibilità di ordinare i prodotti desiderati presso i rivenditori di fiducia e riceverli a casa senza costi di spedizione.  “Sono convinto che dobbiamo cercare di dare speranza alle librerie, offrendo un servizio nuovo e dedicato al lettore che non ha smesso di acquistare i libri – spiega a Vatican News Fabrizio Cattaneo , Direttore Commerciale Area Libri del Gruppo Editoriale San Paolo. “Finora abbiamo avuto un grande riscontro con centinaia di librerie aderenti”.

Spiritualità, psicologia e narrativa. I più richiesti

Sebbene non sia stata ancora censita una statistica, il trend mostra che i clienti puntano prevalentemente alla narrativa, ai testi di spiritualità e di psicologia. Bene anche i libri per ragazzi: fiabe, racconti e volumi da colorare. Un dato significativo: Fabrizio Cattaneo mette in evidenza che “i lettori effettuano acquisti di più libri contemporaneamente e tendono a rivolgersi alla propria libreria di fiducia”. “In un mese e mezzo di chiusura– constata –  sono stati persi svariati milioni di euro. Il nostro vuole essere un contributo a titolo gratuito per ripartire. Siamo vicini ai lettori e alle librerie, pagando totalmente i costi di spedizione e accompagnando la ripresa nel rispetto della salute e di tutte le norme di sicurezza".

Ritorno in libreria

"Ci conforta il fatto che il pubblico si sia ripresentato nelle librerie alla riapertura. Il nostro impegno proseguirà fino a quando la situazione non andrà a normalizzarsi. Continueremo a consegnare libri a domicilio a nostre spese, almeno fino all’avvio della cosiddetta fase 3, quando le persone potranno nuovamente tornare a muoversi liberamente in città”. “#Chileggenonsiferma – conclude Cattaneo -  è un servizio innovativo, perché mai attivato prima, e d’eccellenza, in quanto garantisce la consegna in 48 ore”. “La lettura è importante oggi più che mai. Leggi e non sarai mai solo”, recita lo slogan sul sito dell’Unesco che per tutto il mese di aprile ha invitato la comunità digitale ad esprimere sui social network l’amore per i libri attraverso gli hashtag  #StayAtHome e #WorldBookDay .

22 aprile 2020, 13:07