Cerca

Vatican News
Brexit Brexit  (ANSA)

Brexit: il Regno Unito voterà alle Europee

I tempi del negoziato per Brexit si allungano, perciò il Regno Unito annuncia che parteciperà alle elezioni Europee del 26 maggio

Giordano Contu – Città del Vaticano

I cittadini del Regno Unito parteciperanno al voto per le elezioni Europee del 26 maggio prossimo. Lo hanno dichiarato ieri fonti del governo conservatore di Theresa May. Intanto prosegue il negoziato con l'opposizione laburista affinché sostenga la ratifica in Parlamento dell’accordo per Brexit pattuito con Bruxelles. L’intesa per ora sembra lontana. A questo punto il voto britannico “è la cosa necessaria”, spiega Alberto Lo Presti, professore di Teoria politica all’università Sophia di Loppiano. “Senza uno dei Paesi ancora membri (dell’Unione Europea ndr) non sarebbe possibile legittimare le decisioni adottate”.

Dopo il voto europeo

La scelta del governo britannico di partecipare al voto ha due implicazioni. La prima è interna al Paese e riguarda i tempi e le modalità del divorzio da Bruxelles. “Sarà difficile riscostruire uno scenario nel quale si possa negoziare con l’Europa qualcosa di diverso”, continua Lo Presti, ma “c’è da sperare in un cambio di rapporti di forza dentro il Parlamento britannico” affinché si concretizzi “speditamente e con più ragionevolezza” l’attuale piano. Inoltre la Brexit avrà una ricaduta sui futuri equilibri politici dell’Unione Europea. “I britannici sono una mina vagante che prima o poi potrebbero uscire” dal Parlamento Europeo, spiega il politologo. Quindi i partiti, come Ppe e Pse, studiano possibili alleanze e si “guardano in giro per capire quale potrà essere il loro destino”.

Ascolta l’intervista a Lo Presti
08 maggio 2019, 15:00